SCIOPERO TPL ROMA: AMPIA ADESIONE DEI LAVORATORI

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

USBAmpia adesione allo sciopero del trasporto pubblico della capitale proclamato dall’USB in Atac e Roma Tpl.

Ferme il 90% delle vetture del consorzio Roma TPL, il 100% nel società Trotta Bus Service e circa il 70% di ATAC s.p.a. Questo il bilancio nella prima fascia oraria di sciopero, 8.30/17.00, che si replicherà dalle ore 20.00 fino a fine servizio.

I lavoratori in sciopero contro la vergognosa pantomima del contratto di solidarietà, contro il taglio del servizio, a tutela del salario e del carattere pubblico dell’azienda, si sono dati appuntamento al deposito della società Trotta Bus Service, in via Castel di Leva a Roma, dando vita ad una occupazione per manifestare solidarietà a Ilario Ilari e Valentino Tomasone, i due autisti sospesi dal servizio dopo la loro partecipazione al programma di Rai 3 Presa Diretta, di cui l’USB chiede l’urgente reintegro.

Immediato l’intervento delle forze dell’ordine, che stanno tentando di interrompere la protesta. Ma l’iniziativa dei lavoratori continua e rilancia l’appuntamento di questo pomeriggio organizzato dall’USB di Roma e Lazio in occasione della visita a Roma dei 28 sindaci delle capitali europee: l’assemblea pubblica dei lavoratori romani, presso la Sala Vinciana in via dei Cerchi 6, a partire dalle 14.30, in cui verrà presentata e discussa l’ “Altra Agenda: collegare le periferie, combattere la precarietà, creare occupazione”.

Commenta per primo

Lascia un commento