Seconda tappa del Festival delle Storie tra musica e momenti di vita vissuta per superare le nostre paure

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

CULTURA: Seconda tappa del Festival delle Storie, nello splendido, quanto magico scenario del Catello di Alvito; continua il viaggio attraverso le storie della nostra Italia, da Nord a Sud, attraverso i volti e le parole dei diversi ospiti che si sono alternati anche in questa seconda tappa del festival.

A fare gli onori di casa Vittorio Macioce che, che tolti i panni del direttore artistico ha indossato quelli del “Cicerone”, accompagnando il pubblico ad incontrare le storie dei suoi ospiti.

Un nuovo viaggio nelle storie più disparate, tutte legate ad un unico tema, quello delle nostre paure, quelle paure che quasi come un vaccino, se assunte in piccole dosi ci fortificano.

La serata si è snodata tra racconti di vita vissuta, come la storia del Prof. Pierdante Piccioni, che ha spiegato come si possa andare avanti anche perdendo una parte del proprio passato, ma con un presente ed un futuro che diventano la migliore spinta per ripartire anche dopo una caduta; passando attraverso momenti di storie fantastiche, che poi tanto fantastiche non sono, basta aprire i giornali e leggere le pagine di cronaca per imbattersi in orchi o in ragazzini, annoiati o affamati di fama e di soldi e pronti a tutto pur di raggiungere i propri scopi, disegnando quella che è l’attuale società, che rischia una pericolosa deriva di amoralità.

Ma, la serata è stata anche l’occasione per un viaggio fantastico nell’Orlando Furioso, attraverso le storie dei diversi personaggi, per arrivare fino a Marsiglia, accompagnati dalle melodie mediterranee, non prima, però, di aver fatto un tuffo nel recente passato in cui tutta una generazione formata da tanti ragazzi che oggi si ritrovano con qualche capello grigio, si è ritrovata davanti a quel piccolo idolo che accompagnava i loro pomeriggi, a sorpresa sul palco all’ombra delle mura del Castello di Alvito è comparso il pupazzo Uan, compagno di avveture di Bonolis in “BimBumBam”, ed amico di tanti ragazzini che per un attimo sono ritornati a vivere i momenti della loro fanciullezza.

Il Festival delle Storie, che animerà la Val Comino fino a domenica (27 agosto n.d.r.), questa serà (25 agosto n.d.r.) farà tappa a Picinisco, con altre storie da raccontare ed altre emozioni da vivere.

di Enrico Duratorre