SEL Formia: “le piccole cose che rendono giusto un progetto politico: dalla periferia al centro città”.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

E’ chiaro che nell’attuale contesto politico, caratterizzato da una sempre più marcata conflittualità sociale, una Amministrazione locale attenta, tanto più riesce ad essere vicina ai suoi cittadini, quanto più ne coglie i bisogni e le necessità impellenti – anche le più semplici – dandovi voce e risposte concrete.

L’amministrazione formiana sta avviando una complessiva riorganizzazione dei servizi  di pubblico interesse, azione politica che storicamente  coincide con una riorganizzazione delle imposte comunali.

La scommessa è rendere virtuosa questa operazione congiunta!

Lo impone il peso di una redistribuzione di nuovi e vecchi tributi, imposti ex lege, che gravano sulle persone, specie quelle appartenenti alle fasce più deboli della popolazione.

Per questo occorreche la gente avverta, da subito, in modo visibile e tangibile  un netto miglioramento delle proprie condizioni di vita all’interno della città!

Rivendichiamo una politica fatta di piccole cose che rendano presente l’Amministrazione e stiano ad indicare prassi e progetti politici dove le persone  ed il bene comune devono avere priorità quotidiana!

Cominciamo dai servizi cosiddetti “ indivisibili “ (pulizia strade, manutenzione, illuminazione pubblica ,  verde pubblico, arredo urbano ecc.) : che vi sia finalmente una parità di attenzione e di intervento per il centro come per tutta la periferia; che l’ambiente e la sua difesa diventi una centralità;  che la sicurezza, la prevenzione e la tutela dei cittadini diventino un assillo.

Scelta tanto più doverosa, atteso che tutti i cittadini contribuiscono in egual misura agli oneri  necessari ad assicurare detti servizi.

Nei quartieri periferici, come Rio Fresco-Scacciagalline, le famiglie ancora raccolgono firme (recentemente circa 200, presentate a maggio 2014 unitamente ad un esposto a Sindaco ed Assessori di competenza) per ottenere una continuativa pulizia delle strade e dei marciapiedi invasi da sterpaglie, una illuminazione pubblica funzionante, una segnaletica stradale completa, un controllo sui privati che non curano e puliscono i propri terreni da cui puntualmente  promanano incendi  pericolosi specie d’estate, un maggior controllo del territorio e degli abusi.

Un disagio che Sinistra Ecologia e Libertà ha accolto, affiancando questa iniziativa, sensibilizzando i propri consiglieri e facendosi portavoce presso gli Uffici competenti, incluso quello di Polizia Locale, di una urgente richiesta di intervento e vigilanza.

E’ un obbligo inderogabile di questa Amministrazione riconquistare la fiducia dei cittadini, riaccendere la loro speranza, dare ristoro alla sete di coerenza delle giovani generazioni.

E’ e sarà un nostro impegno.