SERIE A2 FEMMINILE: BRUTTA BATTUTA D’ARRESTO PER L’HC FONDI A PONTINIA.

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Prosegue la fase ad orologio del campionato di A2 Femminile, che vede il Cingoli al comando della classifica del girone D. Le marchigiane, grazie alla vittoria esterna contro il Guardiagrele per 29-33, si tengono a distanza dal Pontinia che rimane comunque alle costole della capolista proprio grazie alla vittoria ottenuta in casa contro le giovani rossoblù. Mentre il Tushe Prato, in terza posizione, ha osservato un turno di riposo, nessuno scossone è avvenuto nella seconda metà della classifica: il Mugello, battendo il Salerno per 29-24 stacca le giovanissime campane, che rimangano in fondo a pari punti con il Guardiagrele.

Escono quindi battute dalla quarta giornata della seconda fase le atlete dell’HC Coffee System Fondi che sabato scorso, in quel di Pontinia, sono state interpreti di una pessima prestazione nella prima metà di gara e di un tardivo risveglio nel prosieguo dell’incontro. Le rossoblù sono scese in campo demotivate e distratte, permettendo alle avversarie di chiudere il primo tempo sul punteggio di 22-6, ma nel secondo tempo è entrata in campo una squadra molto diversa, capace di ottenere un parziale di 19-18 in suo favore nella ripresa. Tuttavia la buona prova del secondo tempo non è bastata alle fondane per recuperare il pesante gap maturato nella prima frazione, così le più esperte padrone di casa non hanno avuto problemi ad aggiudicarsi i due punti.

A rompere il ghiaccio nel terzo derby stagionale erano proprio le fondane, ma il Pontinia controbatteva subito con due conclusioni successive di capitan Bianchi e si portava in vantaggio sul 2-1. A quel punto iniziava la lunga fase di blackout che caratterizzava tutto il primo tempo delle rossoblù: mentre il Fondi sembrava scomparire dal campo di gioco le gialloblù piazzavano una serie di mini break ed allungavano sull’8-2. Debole era la reazione del Fondi con la rete della Notarianni, perché subito dopo le padrone di casa schiacciavano le avversarie con un pesante break di 7-0. L’andamento della gara non cambiava e la prima frazione di gioco si chiudeva sul risultato di 22-6 in favore delle ragazze di coach Mirella Pannozzo. Nella ripresa le fondane sembravano tornare in campo rigenerate e piazzavano subito un minibreak di 2-0 ad opera di D’Ambrosio e Manzo, ma le pontine interrompevano subito la striscia positiva delle fondane con la conclusione di Gottardo. Il secondo tempo proseguiva all’insegna dell’equilibrio, con le rossoblù che tenevano testa alle padrone di casa, non riuscendo però a diminuire l’enorme distanza che le separava da loro. Il match si chiudeva così sul meritato 40-25 per il Pontinia, che ha impeccabilmente condotto le danze.

Questo il commento a fine gara del tecnico fondano, Nikola Manojlovic: “Nel match contro il Pontinia le mie ragazze hanno fatto un primo tempo da dimenticare, erano completamente con la testa da tutt’altra parte. Il primo tempo è finito 22-6, a dimostrare che hanno dato zero in campo. Nel secondo tempo sono rientrate in partita, ma ormai i giochi erano fatti. Sono rimasto deluso da questa partita, soprattutto per come abbiamo interpretato il primo tempo, adesso voltiamo pagina e dagli errori ripartiamo più forti di prima”. 

Prossimo appuntamento per le rossoblù sabato 24 marzo, quando ospiteranno presso il Palazzetto dello Sport di Fondi, per la quinta giornata della fase ad orologio del girone D del campionato di serie A2, le abruzzesi della Intec Guardiagrele.