Sermoneta: I giovani, i centri storici e le nuove tecnologie, 21/3/15

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

castellocaetanisermonetaSabato 21 marzo, a Sermoneta, presso il Castello Caetani, organizzata dalla Fondazione Roffredo Caetani e dall’Associazione Restituit Onlus, d’intesa con la Regione Lazio e con il patrocinio del Comune di Sermoneta, si terrà la Giornata di Studio dedicata al tema “I giovani, i centri storici e le nuove tecnologie”. I lavori avranno inizio alle ore 10 e si protrarranno per il corso della mattinata, fino, presumibilmente, alle ore 13-13:30, secondo il seguente programma:
• Pier Giacomo Sottoriva, Presidente Fondazione Roffredo Caetani onlus
Breve introduzione
• Giuseppina Giovannoli, Vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Sermoneta
Un saluto del Comune e una opinione sul tema in argomento
• Anna Di Falco, cofondatrice Associazione Restituit onlus
Un appello per “abitare” nuove relazioni e mantenere in efficienza i centri storici
• Luciano Monti, Docente Ordinario presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma
Un’esperienza fatta a Sermoneta da giovani per i giovani
• Giuseppe Bonifazi, Docente Ordinario presso l’Università Sapienza di Roma – Polo di Latina
Giovani, start up ed Europa
• Lucina Caravaggi, Docente Ordinario presso l’Università Sapienza di Roma
Ricerche e dati su esperienze positive
• Gian Paolo Manzella, Consigliere regionale
I finanziamenti europei
• Eugenio Marchetti, Borgo Lingua snc
Giovani associati per una esperienza nuova a Sermoneta
• Dibattito – domande e risposte
• Claudio Damiano, sindaco di Sermoneta
Prime conclusioni: il punto di vista dell’Amministratore di un centro storico
• Enrico Forte, Consigliere regionale
Conclusioni: idee per un progetto di legge
La Giornata è motivata dalla constatazione che i centri storici collinari – ricchi di storia, monumenti e di un ambiente ancora genuino – stanno correndo il rischio di perdere le forze delle giovani generazioni, che sono quelle capaci di garantire il futuro delle comunità interessate. Il tema che si intende trattare è il rapporto tra le giuste ambizioni dei giovani a crearsi un avvenire sicuro e la piena compatibilità della residenza in collina, grazie allo speciale ambiente ed alle occasioni di ospitare iniziative imprenditive, in virtù della grande capacità che gli attuali mezzi di comunicazione globale mettono a disposizione di chiunque per relazionarsi con il mondo intero sia dal punto di vista conoscitivo, scientifico e dei rapporti economici. Sono stati, a tale proposito, mobilitati illustri docenti universitari che illustreranno esperienze ed iniziative utili allo scopo, ad iniziare da quella che vede come partner il Club di Latina, l’Università Luiss e la Fondazione Caetani, impegnati in un’approfondita ricerca sul gap tra giovani e occasioni lavorative. Particolare attenzione sarà riservata alle esperienze che porteranno gli Amministratori dei centri storici e collinari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.