Sperlonga – Approvato Bilancio previsionale 2014

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Sperlonga Municipio“Le disposizioni contenute in questo bilancio di previsione sono il frutto di scelte impegnative e coraggiose. Decisioni che ribadiscono la volontà di attuare gli obiettivi strategici di questa Amministrazione.

Uno su tutti: rendere Sperlonga una città di qualità nel senso più ampio del termine e confermare il turismo quale motore di sviluppo”.

Sono le parole con cui il sindaco di Sperlonga Francesco Faiola ha illustrato i dati del Bilancio di previsione 2014 insieme al Bilancio previsionale 2014-2016.

“Quella del Bilancio è stata solo una delle voci all’ordine del giorno del consiglio comunale. Dispiace la scelta fatta dalla minoranza di abbandonare l’aula all’inizio dei lavori –scelta su cui non intendo porre giudizio- , ma la complessità e
l’importanza delle voci previste avrebbe meritato maggiore attenzione.”

Alla fine comunque, la maggioranza compatta ha portato a termine i lavori. Intanto è stato approvato il ritorno dell’addizionale Irpef comunale, una scelta dovuta, per via dei restringimenti imposti dal Governo Centrale. Tuttavia si tratta di un intervento “soft”. In pratica, l’aliquota—pari allo 0,8%- verrà applicata soltanto su quei redditi superiori a 50 mila euro, evitando così un ulteriore aggravio sulla maggioranza dei residenti a Sperlonga.

Al via anche la disciplina su I.U.C, TASI e TARI, -sempre a causa della stretta a livello nazionale- con l’approvazione dei relativi piani finanziari tariffari 2014. Per quanto riguarda l’IMU, il bilancio prevede un gettito di entrata sulla base delle stime 2013, con un aumento dell’aliquota ordinaria base però confinato ad un solo punto percentuale per il 2014 (da 0,76% a 0,86%). Per la Tasi invece rimane l’esenzione per l’abitazione principale, mentre gli altri immobili e/o le aree fabbricabili vedono un’aliquota allo 0,2%.

Autore: Tony Manzi

Commenta per primo