Sperlonga – Ferragosto sul litorale

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Virgilio Federico sulla moto d'acqua della EmarilùNon sono mancate le apprensioni sul litorale di Sperlonga in occasione del ponte di Ferragosto con conseguenze fortunatamente meno tragiche di quelle che hanno registrato il decesso in mare, venerdi 15, di due turisti per malore.

Il tutto grazie allo spiegamento di tutto l’organico degli assistenti bagnanti della cooperativa “Emarilù” coordinata, per l’occasione, dal responsabile tecnico Federico Virgilio. Oltre a una insistente azione di contenimento dei tentativi dei bagnanti di spingersi al largo, con un mare molto mosso, gli operatori sono dovuti intervenire in due particolari situazione critiche nella giornata di sabato. Nel primo caso, Renato Padoan ha dovuto soccorrere a nuoto un 18enne turista di Frosinone che, all’altezza del primo tratto della riviera di ponente, con fare spavaldo, si era spinto dentro al punto tale da non riuscire a recuperare la rive. Dopo una drammatica lotta contro le onde e grazie all’ausilio della moto d’acqua della cooperativa, alla cui guida sedeva il responsabile Virgilio, il giovanissimo ciociaro è stato riportato a riva dove gli sono stati praticati gli interventi tipici per chi ha bevuto acqua salata, il tutto tra gli applausi dei numerosissimi presenti sulla spiaggia. Sempre nella mattinata di sabato, l’assistente Matteo Pannozzo ha dovuto far ricorso al rullo di salvataggio per tirare fuori da una situazione tanto critica un 27enne di Roma che, nel tentativo di mettersi in mostra agli occhi di tre ragazze scese con lui sulla spiaggia e incurante degli inviti dei bagnini a non entrare in acqua, si era allontanato dalla riva della riviera di ponente antistante la villetta con i giochi per bambini di viale Colombo.

Autore: Orazio Ruggieri

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.