Sperlonga: Il Mare d’Inverno 2018 di Fare Verde Provincia di Frosinone

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

L’importanza della manifestazione Nazionale di Fare Verde ” Il Mare d’Inverno” e’ data sostanzialmente dal rilevamento dell’impronta ecologica della popolazione Italiana, cioè la domanda locale di terreni agricoli, pascoli, foreste e zone di pesca necessari per sostenerne i consumi, e la mettono a confronto con la capacità di questi ecosistemi di generare nuove risorse e assorbire i rifiuti che produciamo. In buona sostanza rilevare i rifiuti lungo la battigia e nel mare e’ l’avviso che produciamo più di quanto si riesce a riciclare o a smaltire nonostante le pessime pratiche dell’incenerimento e del conferimento in discarica. L’uomo e in particolare gli Italiani debbono abbandonare l’economia lineare del produci usa e getta prendendo coscienza dell’inquinamento che produce tale ciclo di produzione. E’ arrivata l’ora dell’economia circolare dove i rifiuti sono considerati una risorsa da riutilizzare. In questo nuovo tipo di economia quanto più si ricicla e tanto meno si inquina. Con Il Mare d’Inverno anche sulle spiagge di Sperlonga sono state rilevate grandi quantità di plastica e ciò dimostra praticamente che il riciclo della plastica non e’ sufficiente. Ciò e’ dimostrato dal fatto che l’Unione Europea ha iniziato un percorso virtuoso per aumentare la quantità del riciclo delle materie plastiche in quanto i nuovi prodotti solo per il 6% provengono da materie provenienti dal riciclo della plastica. L’Unione Europea poi vuole attrezzare porti e navi per evitare che i rifiuti vengano sversati in mare e ciò conforta quanto rilevato dalla nostra associazione per il polistirolo usato nel confezionamento del pescato che sistematicamente si ritrova sulle spiagge. La dispersione dei rifiuti nell’Ambiente e altro ancora peggio come l’incenerimento e il conferimento in discarica avviene perché l’Unione europea ogni anno produce oltre 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica e soltanto una piccolissima percentuale viene raccolta e riutilizzata. Da qui la Commissione Europea ha annunciato che presenterà a breve un’altra proposta legislativa in materia di prodotti di plastica monouso (o “usa e getta”), che dovrebbero essere vietati. Attese misure anche per ridurre l’impatto delle bottiglie d’acqua. Un’altra iniziativa riguarderà la riduzione del rilascio in ambiente delle micro plastiche e il possibile divieto di inserirle in prodotti come i cosmetici (prodotti per la pulizia del viso e del corpo) e i detersivi. La Commissione ha annunciato inoltre una revisione della direttiva sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggi e l’elaborazione di nuovi orientamenti per la raccolta differenziata e lo smistamento dei rifiuti . Questo non e’ il solito resoconto del FARE che indica le quantità raccolte di rifiuti durante una giornata ecologica! questa e’ la presa di coscienza che l’Ambiente si difende dalla stretta collaborazione tra cittadini e istituzioni. Solo con la stretta collaborazione e la volontà di avere un mondo più pulito si potranno raggiungere gli obiettivi prefissati in ambito Locale, Nazionale ed Europeo . Il 28 Gennaio 2018 Fare Verde Provincia di Frosinone ha realizzato il Mare d’Inverno a Sperlonga e come al solito sono stati raccolti tanti rifiuti sulla spiaggia ma con la differenza che questa volta c’è stato il momento della speranza quando il piccolo C.D di Piedimonte San Germano ha detto: Voglio un mondo più pulito.