Una stagione da incorniciare per gli Arcieri di Santo Stefano

SPORT: Si conclude una stagione ricca di soddisfazioni per i ragazzi dell’Associazione Arcieri di Santo Stefano che si sono laureati Campioni d’Italia giovanili, oltre ad aver collezionato altri successi nel corso della stagione.

Tanti i successi che i giovanissimi Arcieri di Spigno hanno ottenuto nel corso dell’anno, tra i tanti successi ricordiamo l’oro di D’Acunto al campionato italiano e l’oro a squadra con D’Acunto, Stefanelli e Arnò, e ancora oro e argento, oltre l’oro nella categoria femminile con Alisia Grande ai campionati regionali di Latina, e poi la vittoria di Arnò e di Alisia Grande al Trofeo Pinocchio, insomma un palmares da fare invidia alle priù grandi realtà del panorama del Tiro con l’Arco.

“Stiamo vincendo tutto – esordisce la Presidente Veronica Nocella – al campionato regionale abbiamo ricevuto il premio per la società e per il miglior tecnico giovanile assegnato al nostro Fabrizio Treglia. I nostri ragazzi – continua la Presidente – hanno ottenuto buoni risultati anche nella categoria senior femminile con Borrelli Sarah 4° dietro le 3 della nazionale italiana, ottimo anche risultato per il senior compound arrivato negli scontri diretti contro il campione mondiale Jacopo Polidori” conclude la Presidente visibilmente soddisfatta.

Una favola, dunque, quella degli Arcieri di Santo Stefano, la piccola frazione di Spigno Saturnia, iniziata solo sei anni e portata avanti tra mille sacrifici, ma che in pochissimo tempo ha portato i ragazzi della Presidente Nocella sul tetto d’Italia del tiro con l’arco giovanile, consentendo per la prima volta alla Regione Lazio di vincere la Coppa delle Regioni, grazie anche all’oro ed al bronzo di Enea D’Acunto e Andrea Arnò.

Ora inizia la pausa estiva, in cui i ragazzi si godranno il meritato riposo, per ritornare su campi del tiro con l’arco ai primi del mese di settembre, pronti per provare a confermare quanto di buono fatto fin’ora, ma con un obiettivo in più, superare il record del mondo di punti in gara, recond sfuggito solo per un soffio, ma alla portata dei ragazzi di Santo Stefano.

di Enrico Duratorre