Sud Pontino: le operazioni dei Carabinieri dal 10 al 13 Giugno 2014

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

APRILIA (LT): “Arrestato un pregiudicato per furto”

Il 10 giugno  2014, alle ore 18.00, in Aprilia (LT), via U. Foscolo snc, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto MAMONE Domenico, 45enne pregiudicato del luogo, per aver asportato dal supermercato “Pam” diversi generi alimentari per un importo complessivo pari a euro 90 circa, interamente recuperati e restituiti all’avente diritto.

L’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa della celebrazione del rito direttissimo fissato per la mattinata dell’11.

SCAURI DI MINTURNO (LT): “I Carabinieri recuperano materiale per la pesca abusiva”

L’ 11 giugno 2014, in Scauri di Minturno (LT), in località Monte D’Oro, a circa tre miglia dalla costa, i Carabinieri della locale Motovedetta cc816, rinvenivano un’attrezzatura da pesca formata da rete tipo tramaglio della lunghezza di 50 metri circa, non contemplata dalla vigente normativa, in violazione al Codice della Navigazione.

Il materiale recuperato è stato sottoposto  a sequestro e le indagini sono in corso al fine di identificare gli autori del commesso reato.

 

MINTURNO: Arrestato un pregiudicato su disposizioni dell’A.G.

Il 12 giugno 2014, nel corso della mattinata, in Minturno (LT), i militari della locale Stazione, traevano in arresto, in ottemperanza al provvedimento dell’A.G. di Latina, C.L. 53 enne di Napoli, imprenditore, gravato da precedenti di polizia.

Il suddetto dovrà scontare la pena di 3 anni, 10 mesi e 24 giornidi reclusione,  per i reati di violazione di sigilli (art.349 cp), rivelazione del contenuto di corrispondenza (art. 618), per fatti commessi in Minturno negli anni 1996/2004.

Il prevenuto è stato associato presso la casa circondariale di Cassino (FR).

 

SEZZE ROMANO: Arrestato un pregiudicato su disposizioni dell’A.G.

Nella tarda serata dell’11 giugno 2014, in Sezze (LT), militari della locale Stazione Carabinieri, davano esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’A.G. di Frosinone, nei confronti di R.C.T. 28 enne romeno, operaio, pregiudicato, già al regime dei domiciliari poiché tratto in arresto il 26 maggio scorso, dal medesimo personale operante, per i reati di furto di energia elettrica, resistenza e oltraggio a p.u..

In seguito alla commissione dei citati delitti, l’Arma di Sezze segnalava il prevenuto al Tribunale competente, per l’aggravamento della suddetta misura cautelare, ottenendo il nuovo provvedimento restrittivo.

L’ arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.

 

Aprilia: Estorcevano danaro ad un commerciante di Cisterna, 4 pregiudicati Campani, arrestati dai Carabinieri.

Il 12 Giugno 2014, in Ferentino (FR), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile – Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Aprilia, coadiuvati dai colleghi del Comando Stazione di Cisterna di Latina, a seguito di attività di indagine, scaturita da una denuncia sporta da un commerciante, vittima di estorsione, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato di “estorsione in concorso”, S.V., pregiudicato trentasettenne di origine Campana, residente nel Capoluogo Pontino; C.V., pregiudicato quarantatreenne, C.S., pregiudicato, sessantottenne, entrambi di origini Campane ma residenti in Verona e C.P., pregiudicato sessantunenne di origine Campana ma residente in provincia di Roma.

I quattro, previa minaccia, avevano preteso dalla moglie della vittima, titolare di un negozio di abbigliamento di Cisterna, il pagamento di una somma in denaro pari ad euro 5.000,00.

Nel pomeriggio di ieri la donna riceveva la richiesta di pagamento di una trance di 4.000,00 euro, da consegnare in Ferentino, all’interno di un bar. I quattro pregiudicati venivano bloccati e tratti in arresto dai Carabinieri, prontamente intervenuti all’atto della consegna delle banconote, in precedenza opportunamente segnate.

Al termine delle dovute formalità, gli arrestati venivano tradotti presso la Casa Circondariale di Frosinone.

 

Sabaudia: Incessante contrasto dell’Arma allo spaccio di stupefacenti, arrestato un pusher Indiano.

Il 13 Giugno 2014, nel corso della notte, in Sabaudia, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia di Terracina, al termine di una specifica attività info- investigativa, traevano in arresto S.S., trentaseienne di origine Indiana, ma residente in Sabaudia. L’uomo, a seguito di perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di grammi 242 circa di papavero da oppio essiccato, nonché della somma contante di euro 3.705,00, ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio.

L’arrestato, terminate le dovute formalità, veniva ristretto presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa della celebrazione del rito per direttissima, mentre lo stupefacente e il denaro rinvenuti venivano posti sotto sequestro.

 

Fondi, Evade dai domiciliari, arrestato un pregiudicato Indiano.

Il 12 Giugno 2014, in Fondi, i Carabinieri della locale Tenenza hanno tratto in arresto per il reato di “evasioneS.G., pregiudicato trentunenne di origini Indiane, residente a Fondi, già sottoposto alla misura detentiva degli arresti domiciliari, poiché sorpreso fuori dal domicilio presso il quale era stato ristretto.

L’arrestato, veniva temporaneamente ristretto presso le camere di sicurezza dell’Arma, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

 

Lenola: Truffa ai danni dello Stato e interruzione di servizio di pubblica necessità: denunciati 3 dipendenti del Comune e un operaio di una ditta esterna.

Il 12 Giugno 2014, in Lenola,  i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di specifico servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dell’assenteismo nella pubblica amministrazione, hanno identificato e deferito in stato di libertà per i reati di “truffa ed interruzione di servizio di pubblica necessità” tre operatori ecologici del Comune di Lenola e un operaio di una ditta esterna addetto al servizio di raccolta differenziata del citato Comune.I quattro, pur avendo regolarmente vidimato in entrata i propri cartellini marcatempo, dando così atto della loro presenza in servizio, sono stati sorpresi seduti ai tavoli di un pubblico esercizio del luogo.

 

GAETA: “Aggredisce i genitori per ricevere denaro e inveisce contro i Carabinieri: arrestato un pregiudicato del luogo”.

Il 12 Giugno 2014, in Gaeta, i Carabinieri della locale Tenenza intervenivano, su segnalazione della locale Centrale Operativa, presso un’abitazione del luogo ove era stata segnalata una lite in famiglia.

I Carabinieri intervenuti sul posto procedevano all’arresto di A.C., pregiudicato quarantaduenne del luogo, resosi responsabile dei reati di “tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico Ufficiale”. Veniva accertato che l’uomo, in evidente stato di agitazione, aveva inveito contro i genitori, minacciando di distruggere il mobilio se non gli fosse stato consegnato la somma di 20,00 euro. Alla vista dei militari, l’uomo si rivolgeva agli stessi con fare minaccioso spintonandoli con forza nel tentativo di allontanarsi ma veniva prontamente bloccato.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa circondariale di Cassino, ove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

 

Formia: Viola le misure di prevenzione, alle quali era stato sottoposto, arrestato pregiudicato”.

Il 12 Giugno 2014, nel pomeriggio, in Formia, i Carabinieri del locale Comando Stazione, traevano in arresto, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per la detenzione domiciliare, emesso in data 15.05.2014, dal Tribunale di Sorveglianza di Roma, D.M.V. pregiudicato quarantaduenne del luogo, lo stesso dovrà scontare tre mesi agli arresti domiciliari, per violazione delle norme previste dalla misura di prevenzione alla quale era stato sottoposto nel 2010.

Il predetto, al termine delle formalità di rito, veniva ristretto presso la propria abitazione