Sud Pontino: le operazioni dei Carabinieri del 13 Dicembre 2013

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

Formia: “Un pregiudicato, arrestato dai Carabinieri per evasione dagli arresti domiciliari”.

Il 12 dicembre 2013, nel corso pomeriggio, in Formia (LT), i Carabinieri del NORM della locale Compagnia traevano in arresto D’A.G.,  52enne.

Il predetto,  già sottoposto al  regime  degli arresti domiciliari, presso la casa di cura “Sorriso sul Mare”, veniva  controllato dai militari dell’Arma, mentre si trovava  in strada senza esserne autorizzato, in flagranza del reato di evasione.

Pertanto il prevenuto, su disposizione dell’A.G. ,veniva nuovamente  associato presso la citata struttura sanitaria.

Latina: “Una persona denunciata dai Carabinieri per Stalking”.

Nel pomeriggio del 12 dicembre 2013, in Latina, i Carabinieri del  locale Comando Stazione, a  seguito della denuncia sporta da una donna, deferivano stato libertà  V.D., 34enne.

In particolare, il deferimento del prevenuto all’A.G., da parte dell’Arma, scaturiva dalla condotta persecutoria posta in essere dal predetto, dallo scorso mese di gennaio, nei confronti dell’ex convivente.

Itri: “ I Carabinieri salvano una donna vittima di grave sinistro stradale”.

Il 13 dicembre 2013, alle ore 04.00 circa, in Itri (lt), via appia km. 136+118, un’ autista, fermatosi nella zona per riposare, richiedeva l’intervento dei militari dell’Arma, su utenza telefonica 112, riferendo di udire lamenti di un bambino, ma il buio pesto impediva di acclararne la provenienza.

Prontamente inviata sul posto, la pattuglia del locale N.O.R. – Aliquota Radiomobile, dopo un’attenta ricerca, rinveniva un’autovettura, precipitata da oltre 10 mt al di sotto della scarpata,  arrestatasi all’interno in un torrente asciutto, ricoperta da fitta boscaglia.

I militari dell’Arma, raggiunto il posto, constatavano che all’interno dell’autovettura non vi era nessuno, pertanto si ponevano alla ricerca del conducente del veicolo, in un’area buia e impervia, tra la boscaglia e le rocce, sino a quando, poco dopo, a circa 50 metri dal veicolo, veniva rinvenuta un donna, priva di sensi e con evidenti ferite.

Richiesto tempestivamente l’ausilio di personale del 118 e dei Vigili del Fuoco, la donna veniva nel frattempo soccorsa e rianimata, poi trasportata presso l’ospedale civile di Formia, dove veniva ricoverata con prognosi medica di 30 giorni.

Per il recupero del veicolo dal torrente, si richiedeva l’intervento di una ditta specializzata con supporto dei vigili del fuoco.

I successivi accertamenti tecnici esperiti in loco, consentivano di acclarare che il veicolo, dopo una curva a visuale non aperta, era sfuggito al controllo dell’autista, sfondando il  guard rail e precipitando nella scarpata.