Tratta Gaeta – Formia: richiesto alla Regione Lazio l’uso di autobus a gas o a metano

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

GaetaAutobus ecologici per la tratta Gaeta – Formia. E’ questa la richiesta avanzata dal Sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano, alla Regione Lazio al CO.TRA.L S.p.A., finalizzata a raggiungere due obiettivi: continuare a garantire  un servizio esteso, nell’arco dell’intera giornata, ai pendolari gaetani ed eliminare il più possibile l’inquinamento ambientale, causato dai circa 200 bus che, per garantire il suddetto servizio, ritornerebbero, almeno in parte, ad attraversare il centro urbano del Comune di Formia.

Una missiva è stata inviata dal Primo Cittadino di Gaeta all’On. Michele Civita, Assessore Regionale alle Politiche del Territorio, Mobilità e Rifiuti, alla Direzione Regionale Territorio, Mobilità, Urbanistica e Rifiuti del Dipartimento Istituzionale e Territorio, al Direttore Esercizio CO.TRAL S.p.A., e al Responsabile CO.TRAL, direttrice Roma – Latina, e per conoscenza al Sindaco di Formia Sandro Bartolomeo.

Al fine di eliminare  – scrive il Sindaco Mitranoo quantomeno di contenere i disagi da parte dei viaggiatori pendolari od occasionali nel raggiungere la stazione ferroviaria Formia-Gaeta e viceversa, chiediamo di poter utilizzare, in quella tratta, autobus con alimentazione a gas o a metano. Le ragioni di tale richiesta derivano anche dalla necessità di eliminare il più possibile l’inquinamento ambientale causato dai circa 200 bus che attraversavano il centro urbano del Comune di Formia. Per tali motivazioni il Comune di Formia, in occasione dei lavori di ristrutturazione del piazzale IV Novembre antistante la stazione Fs, ha individuato il nuovo capolinea dei bus nel Molo Amerigo Vespucci.

Tale scelta appare condivisibile per i mezzi operanti in tutte le tratte, tranne che per quella Gaeta-Formia. Infatti, il servizio effettuato sulla tratta Gaeta-Formia – dove si registra il maggior numero di viaggiatori rispetto a quelli di altre linee – è limitato attualmente alle sole operazioni di imbarco e sbarco dei passeggeri nel piazzale antistante lo scalo ferroviario nelle fasce orarie (19:30-8:30). Tuttavia, detto servizio andrebbe invece esteso nell’arco dell’intera giornata anche per assicurare un agevole collegamento diretto, per motivi di contiguità territoriale, da e per la stazione Fs denominata appunto «Formia-Gaeta».

Alla luce di quanto evidenziato, per eliminare i problemi di inquinamento ambientale, opportunamente sollevati dall’Amministrazione comunale di Formia, chiediamo di mettere a disposizione nella richiamata tratta Gaeta-Formia un certo numero di bus alimentati a gas o a metano, in grado di ridurre i consumi, gli inquinanti in atmosfera ed il contenimento delle emissioni acustiche. Ancor più è auspicabile l’utilizzo di questa tipologia di bus in quanto, oltre a consentire un deciso abbassamento dell’impatto acustico, abbassa notevolmente anche il numero delle vibrazioni rispetto ai mezzi a gasolio: un particolare non secondario, specie in ambito urbano, per un trasporto pubblico sempre meno impattante e sempre più a misura di città”.

Commenta per primo