“Traversata per una Stella”: da Gaeta a Santa Marinella in pattino per dimostrare che tutti possono compiere imprese eccezionali

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Da Gaeta parte “la Traversata per una Stella”. Approda nella nostra città la bella iniziativa di solidarietà dell’Associazione Stella Polare ONLUS, che opera a favore di persone  disabili, lottando contro ogni forma di esclusione sociale, e del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella ONLUS, in collaborazione con l’Associazione Amici della Darsena Romana.

Dalla Base Nautica Flavio Gioia che gentilmente, in tempi ristretti, ha messo a disposizione l’attrezzata banchina, ha preso il via nel pomeriggio del 26 giugno scorso, una traversata a remi, con un pattino di salvataggio, alla volta di Santa Marinella.  Si tratta di un progetto di solidarietà, giunto alla sua seconda edizione, che vede 7 atleti del Nucleo Sommozzatori Santa Marinella e 5 ragazzi diversamente abili provenienti da quest’ultima città, da Ladispoli, Cerveteri e Civitavecchia, compiere un’impresa eccezionale per dimostrare che l’integrazione delle persone disabili nella vita di tutti i giorni è possibile. Sempre, anche di fronte ad eventi incredibili.

Altro obbiettivo dell’iniziativa: dare risonanza e risalto ai servizi che si stanno realizzando a favore delle persone disabili a Santa Marinella. “Nello specifico per il 2014 –  spiegano gli organizzatori –  è prevista una raccolta fondi per la costruzione di una casetta in legno all’interno del Parco Martiri delle Foibe, interessato attualmente da interventi di ristrutturazione, a cura dell’Associazione Stella Polare, finalizzati alla creazione di uno spazio accessibile ed utilizzato da tutti, normalmente e diversamente abili”.

La traversata è compiuta, dunque, da 12 atleti che si alternano alla voga sul pattino di salvataggio. Partecipano 5 imbarcazioni a vela, messe a disposizione dall’Associazione Amici della Darsena Romana, per garantire l’idoneo supporto logistico, nonché vitto e alloggio dei partecipanti.  A bordo di una di esse, adibita a primo soccorso, viaggia l’equipe sanitaria che collabora all’evento, composta da un medico, un infermiere ed uno psicologo. Completano gli equipaggi i 5 comandanti e i tre rescue swimmer del nucleo sommozzatori di Santa Marinella.

Per le Associazioni organizzatrici la traversata permetterà ai ragazzi, seguiti da Stella Polare Onlus, un graduale adattamento all’ambiente acquatico ed alla vita in barca, oltre all’allenamento fisico alla voga.

In origine il progetto Stella II prevedeva la traversata da Ustica a Santa Marinella, per conferire valore sociale al gemellaggio che unisce le due città. Le condizioni meteo sfavorevoli di questi ultimi giorni, hanno convinto gli organizzatori a spostare la base di partenza da Ustica a Gaeta, stabilendo come data il 26 giugno. L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano, ha accolto con piacere la proposta delle Associazioni di Santa Marinella, giunta solo 24 ore prima, e, attraverso il consigliere Comunale Edoardo Accetta, si è immediatamente attivata per organizzare l’accoglienza delle imbarcazioni e degli equipaggi, grazie alla piena collaborazione della Base Nautica Flavio Gioia nella persona del proprietario dr. Luca  Simeone, che il Sindaco Cosmo Mitrano ringrazia vivamente.

La partenza delle imbarcazioni nel pomeriggio, è stata preceduta dall’accoglienza, presso il Flavio Gioia, degli equipaggi da parte del Vice Sindaco Cristian Leccese che ha portato ad organizzatori ed atleti il saluto del Primo Cittadino e dell’intera Amministrazione Comunale, sottolineando l’importanza sociale di tali iniziative benefiche, e il ruolo rilevante giocato in tali ambiti dalle associazioni di volontariato che, ha ricordato, “sono risorse preziose anche nella nostra città”.