UDC Formia: BARTOLOMEO VUOLE ANDARE AVANTI A COLPI DI MAGGIORANZA ANCHE SUL PRG

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

Restiamo sbalorditi dalla convocazione estiva di un consiglio comunale sul PRG dove molti consiglieri hanno già dato comunicazione sulla loro assenza. Andare avanti a colpi di maggioranza, soprattutto in questo difficile momento per la macchina amministrativa, è quanto di più sbagliato si possa fare. Precisiamo a tal proposito che domani non si dovrà votare nulla. Evidentemente il Sindaco cerca l’ennesima “vetrina” per prenderci in giro tutti. Già ce lo immaginiamo mentre preso da una crisi mistica enuncerà la storia delle carte nel cassetto e della partecipazione di tutti al piano regolatore generale.

Dopo la farsa degli incontri con le associazioni di categoria e con gli ordini professionali, questo ulteriore passaggio sembra essere solo fumo; caro Sindaco ma le pare che con tanti problemi irrisolti in questa città oggi il suo unico pensiero sia quello di discutere del P.R.G. Intere categorie economiche e famiglie sono al lastrico a causa anche di tutte le tasse comunali che ha avuto il coraggio di aumentare.

Era il 12 marzo quando partecipammo ad un incontro organizzato dal Sindaco con il prof. Purini, con tutti i gruppi consiliari, ed in quella occasione ci venne detto che dopo 5 giorni saremmo entrati in possesso di un cd con tutto il materiale sul piano. Ebbene sono passati 5 mesi e ad oggi non abbiamo ancora nulla. La commissione urbanistica non si è mai riunita su questo punto e domani dovremmo essere presenti in consiglio per lo “stato di avanzamento del Prg”. Ma quale prg ?

Non saremo presenti in consiglio per farci prendere in giro da un sindaco sempre più solo che preferisce le sceneggiate (o meglio per fare una recente citazione “che ha preferito vincere e non governare”) alle questioni serie, ciò alla luce anche della forte confusione sulla d’Agostino tutta… Ricordiamo a tal proposito che il Comune di Formia ha vinto ben 2 cause contro i proprietari dell’aria per presunti diritti edificatori in loco.

Sarà la prima volta che il nostro gruppo non sarà presente in consiglio comunale ma siamo altresì convinti che gruppi a cui non interessava minimamente il bilancio 2014 saranno presentissimi e attentissimi. Non abbiamo nessun interesse personale in questo piano se non quello generale della nostra città. Aspettiamo di avere le carte per capire quello che oggi si può definire il Prg di pochi e fare in maniera responsabile delle controproposte serie e costruttive.

Il nostro piano aveva delle linee di sviluppo ben definite sulle quali potevate anche non essere d’accordo legittimamente ma questo ne ha una sola: permettere di edificare la d’Agostino.