Un Formia da applausi mette paura alla capolista

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

SPORT: E’ un Formia da applausi quello che ha affrontato la capolista Cassino, nel gelo dello stadio Purificato di Fondi, per l’indisponibilità del Comunale di Maranola, davanti ad una cornice di pubblico da grandi occasioni, che con cori e canti ha riscaldato l’ambiente.

Pronti via ed il Cassino va in rete alla prima occasione, con Giglio, che di testa insacca un corner teso e perfetto, ma la squadra di Rosolino non si disunisce e con Di Florio prima e Zaccaro poi ribalta il risultato, ma le emozioni non finiscono, Giglio rimette in pari il risultato e a pochi minuti dalla fine riporta in vantaggio la capolista.

Una gara giocata a viso a perto, con il Formia che ha all’ultimo momento ha dovuto rinunciare alla difesa titolare con Baleotto fermato dall’influenza e Vitale che ha avuto un risentimento muscolare nel corso del riscaldamento ed è stato tenuto precauzionalmente a riposo.

Nella ripresa è ancora il Formia a fare la gara alla ricerca del pareggio, con il Cassino a giocare con veloci ripartenze; la palla del pareggio è sui piedi, anzi sulla testa di Leccese, che manda alto da pochi passi; non sbaglia invece Verdone che insacca il gol del 4 – 2; sembra finita ed invece Zaccaro si procura e realizza il rigore del 3 – 4.

Il finale è ancora una prova per le coronarie dei tifosi di entrambe le squadre, prima Giglio spreca il rigore del possibile 5 – 3, mandando la palla sulla traversa, poi il forcing finale del Formia alla ricerca del pareggio che però non arriva.

La gara termina con il risultato di 3 – 4, un risultato che disegna perfettamente gli equilibri visti in campo, anche se il pareggio non sarebbe stato scandaloso per quelllo che le due squadre hanno messo in campo, soprattutto dalla sponda Formia, una squadra completamente diversa da quella che naufragò sotto i colpi del Cassino nella prima giornata del girone di andata.

A fine gara soddisfatti entrambi i tecnici, Rosolino, che ha visto la sua squadra giocare a viso aperto e alla pari con una corazzata come il Cassino, anche se con maggior attenzione ed un pizzico di esperienza, i suoi ragazzi, potevano tentare il colpaccio, soddisfatto anche Castellucci, soprattutto per il risultato di una gara difficile contro un ottimo avversario.

U. S. FORMIA 1905 – CASSINO 1924 3 – 4

FORMIA: Scognamiglio, Carginale, Senzio (39’ st Coppola), Volpe, Castiglione, Di Florio (13’ st Scariati), Carfora, Leccese, Zaccaro, Maggino, Sellitti (13’ st Cavezza). A disp.: Damiano, Centra, Pernice, Avallone. All.: Rosolino

CASSINO: Della Pietra, Verdone, Santilli, Partipilo, Ruggieri, Mercurio, Corrado (40’ st Salese), Darboe, Giglio, Pontecorvi (32’ st Caggiano), Macciocca (25’ st Berardi). A disp.: Gazzerro, Salese, Raia, Carlini, Perrotti. All.: Castellucci.

Arbitro: Faraon di Conegliano Veneto (Cocco-Caprari)

Reti: 3’ pt Giglio (C), 14’ pt Di Florio (F), 25’ pt Zaccaro (F), 40’ pt, 43’ pt Giglio (C) , 16’ st Verdone (C), 24’ st Zaccaro (F. rig.)

Note: la partita si è giocata sul neutro di Fondi; Spettatori 450; al 38’ st Giglio (C) ha fallito un calcio di rigore; ammoniti Carginale, Scariati, Maggino, Carfora (F), Verdone, Della Pietra, Partipilo, Giglio (C); recupero 1’pt, 5’ st.

di Enrico Duratorre

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.