UNIVERSITÀ: USB, 12 DICEMBRE SCIOPERO ALLA SAPIENZA DEI LAVORATORI NATIONAL SERVICE

Le 3C Minturno”Gli specialisti della cover”

L’USB Lavoro Privato conferma lo sciopero indetto per l’intera giornata di giovedì 12 dicembre dei lavoratori National Service, società appaltatrice dell’Università Sapienza di Roma.

Circa un anno fa l’USB denunciò le inadempienze del capitolato d’appalto da parte della società, in termini di mancati pagamenti ai lavoratori per centinaia di euro mensili e della mancata formazione prevista per i lavoratori, impegnati nei servizi di guardiania dell’ateneo romano.

L’Ispettorato del Lavoro di Roma ha rilevato le stesse inadempienze, che avrebbero dovuto indurre la Sapienza alla rescissione del contratto d’appalto, come richiesto dalla stessa USB.

Invece nulla è cambiato, se non l’allontanamento di una delegata USB, spostata dal servizio alla Sapienza in altra sede.

A fronte di questo trasferimento, giudicato illegittimo e intimidatorio, l’USB ha proclamato lo sciopero per il 12 dicembre, ricevendo il sostegno da parte degli studenti dell’università.

È di oggi il rifiuto ad un incontro, previsto in mattinata sulla vertenza, da parte del Direttore Generale Musto D’Amore, che non ha voluto dialogare con una delegazione composta anche da studenti, i quali da tempo denunciano i disservizi all’interno della Sapienza, riconducibili ad esternalizzazioni e spreco di risorse.

A fronte di tale atteggiamento da parte della Sapienza, l’USB e gli studenti confermano la giornata di sciopero e mobilitazione per il prossimo 12 dicembre.