Minturno: Il consigliere Stefanelli sulla situazione del piazzale Sieci

Siamo sinceramente stufi di essere presi in giro dall’attuale amministrazione, stufi di guardare il piazzale Sieci ridotto ad un ammasso di stracci e di roulotte. Siamo stufi di vedere esercitare il commercio abusivo in maniera sfacciata, a discapito di tanti commercianti e cittadini onesti che pagano regolarmente le tasse e i tributi per avere in cambio servizi inesistenti.

Parliamoci chiaro: questo imperante abusivismo è concesso per alimentare la macchina del consenso di qualche consigliere e assessore comunale, in spregio ad ogni decoro urbano e ad ogni politica di rilancio turistico, ma soprattutto in spregio a tanti commercianti onesti che pagano quanto dovuto.
L’amministrazione Graziano deve vergognarsi di quanto permette sia fatto alle Sieci e lungo le vie del paese. Deve vergognarsi di aver stanziato fondi per un progetto che serviva, sulla carta, a intensificare i controlli sul commercio abusivo.
La verità è che questo stato di cose giova alla politica che ha sempre fatto Graziano: quella di condizionare i cittadini, di metterli sotto ricatto, in attesa dell’ennesimo favore, dell’ennesima concessione.
Non si è mai puntato sullo sviluppo della comunità, ma sempre sul suo impoverimento, economico culturale e sociale. Un paese povero, dei cittadini poveri, sono più facili da ‘comprare’ al mercato del consenso.
Siamo stanchi di questa situazione: stanchi di vedere il nostro Paese abbandonato alla legge del più forte.
Gerardo Stefanelli
Consigliere Comunale Partito Democratico di Minturno