70° Anniversario dello Sbarco di Anzio, dal 21/1/14.

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Anzio 1944
Anzio 1944

Continuano ad arrivare adesioni alle celebrazioni in occasione del 70° Anniversario dello Sbarco di Anzio che vedrà presenti, sul territorio comunale, autorità ed ospiti provenienti da tutta Europa. Hanno già confermato la presenza ad Anzio anche il sindaco di Bad Pyrmont (Germania), Elke Christina Roeder ed una delegazione della Città di Pafos (Cipro), città entrambe gemellate con Anzio. Negli alberghi del territorio sono arrivate prenotazioni dall’Inghilterra, dalla Scozia, dalla Repubblica Ceca, dalla Germania, con tantissime persone desiderose di partecipare alle celebrazioni ed alla rievocazione dello Sbarco di Anzio prevista, sulla spiaggia Yellow Beach e X-Ray Beach del Tirrena, il pomeriggio del 25 e del 26 gennaio. “Molti di coloro che interverranno – dice il Presidente del Museo dello Sbarco di Anzio, Patrizio Colantuono – dormiranno in tenda a ridosso della spiaggia, dove i primi “Ranger” sbarcarono alle prime ore dell’alba del 22 gennaio 1944 per allestire il loro comando all’interno del Paradiso sul Mare – Momus, mentre i paracadutisti americani occupavano il Porto di Anzio. Dei 786 Ranger americani che, sbarcati ad Anzio sulla nostra spiaggia, conquistarono il Porto di Anzio ed il centro cittadino soltanto sei ritornarono indietro dalla Battaglia di Cisterna di Latina. In questa rievocazione allestiremo una mensa da campo, a ridosso della spiaggia dello Sbarco di Anzio, proprio per rivivere quei giorni drammatici che hanno portato alla Liberazione di Roma e dell’Italia. Sui cieli di Anzio voleranno aerei militari, si lanceranno paracadutisti, transiteranno per il centro e sulla spiaggia i mezzi militari ed un grande anfibio, che ospiterà a bordo i bambini ed i turisti desiderosi di partecipare a questo grandissimo evento. Ad Anzio ci saranno 150 figuranti tra tedeschi, britannici, americani, canadesi con le loro uniformi storiche ed armamenti dell’epoca. Sarà la più importante rievocazione dello Sbarco di Anzio – termina Colantuono – mai organizzata prima”. Le Celebrazioni dello Sbarco di Anzio si apriranno il 21 gennaio alle 10, a Villa Corsini Sarsina, con la proiezione del film “The Wall” e con le motivazioni della Cittadinanza Onoraria al Cantautore, Roger Waters, in memoria di suo padre, l’Ufficiale Britannico, Harry Fletcher Waters che, sbarcato ad Anzio, perse la vita nei combattimenti sul territorio di Aprilia. Ad aprire le Celebrazioni sarà il Sindaco di Anzio insieme con il sindaco di Aprilia, Antonio Terra, al Presidente del Museo dello Sbarco di Anzio, Patrizio Colantuono, allo storico pluridecorato, Mario Fiorentini, all’Editore, Emidio Giovannozzi che proietterà i documenti esclusivi della vicenda di Harry Fletcher Waters ed i rapporti militari dell’epoca. Durante l’iniziativa, l’Assessore alla Cultura, Laura Nolfi, insieme con il Sindaco di Anzio, premierà gli alunni vincitori del concorso di disegno sullo slogan “Se vuoi la Pace prepara la Pace”, scelto dal Comune di Anzio per promuovere l’evento del Settantesimo. Nel corso della celebrazione ufficiale del 22 gennaio, al Monumento ai Caduti in Piazza Garibaldi, sarà scoperta la stele di granito, progettata gratuitamente dall’arch. Daniele Impallara, con scolpiti i 136 nominativi dei Caduti di Anzio durante lo Sbarco e nelle due Guerre Mondiali che, su precisa indicazione del Sindaco di Anzio riporterà la scritta “Anzio in memoria dei suoi Figli Caduti in guerra e di tutti i Dispersi”. A questa cerimonia saranno presenti importanti autorità politiche, militari e civili. Tra i dispersi, in seguito agli aspri combattimenti successivi allo Sbarco di Anzio, anche l’Ufficiale Britannico Eric Fletcher Waters, padre del fondatore dei Pink Floyd, Roger Waters al quale il sindaco Bruschini ed il Consiglio Comunale martedì 18 febbraio alle ore 11.00, a Villa Sarsina, conferiranno la Cittadinanza Onoraria di Anzio. “La Battaglia di Anzio – afferma il Sindaco -, purtroppo, tra militari di opposti schieramenti e civili costò la vita a circa 75.000 persone ed i cimiteri di guerra sul territorio, presso i quali deporremo omaggi floreali insieme alle Ambasciate, ne sono una viva testimonianza. Proprio per non dimenticare, il Consiglio Comunale di Anzio ha istituito la Giornata della Pace il 22 gennaio ed all’insegna del valore della pace  abbiamo organizzato queste celebrazioni con il diretto coinvolgimento delle scuole del territorio”. Il programma delle Celebrazioni del 70° Anniversario dello Sbarco di Anzio è organizzato dalla Segreteria del Sindaco in collaborazione con il Museo dello Sbarco di Anzio. Per informazioni www.70.sbarcodianzio.com, www.comune.anzio.roma.it, facebook.com/sbarcodianzio e youtube/comunedianzio.

Anzio 1944
Anzio 1944

le3cshop.com