A Fondi la Festa della Repubblica con la Fanfara dei bersaglieri di Aprilia

Pubblicità

Sarà la Fanfara dei Bersaglieri di Aprilia la grande protagonista delle celebrazioni organizzate dal Comune di Fondi in occasione della Festa della Repubblica.

La carica travolgente dei musicisti diretti dal Maestro Ildo Masi pervaderà il Corso Appio Claudio, Piazza Unità D’Italia, Piazza IV Novembre e Piazza Alcide De Gasperi in uno spettacolo istituzionale ma anche affascinante e di contagiosa vivacità.

Dopo la marcia musicale dei bersaglieri, con inizio alle ore 19:00 dalle Mura Megalitiche, la fanfara percorrerà tutto il centro storico fino a fermarsi, alle ore 20:00, ai piedi del Castello dove, dopo i saluti e i discorsi istituzionali, seguirà un breve concerto en plein air.

«In un momento di piena ripresa – commenta il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto – abbiamo voluto celebrare il 2 giugno con una vera e propria Festa, dedicata alla Repubblica, alla nostra città e alla nostra nazione. Un momento istituzionale, quindi, ma anche di richiamo per vivere e far vivere il nostro bellissimo centro storico. Ringrazio il presidente Edoardo Tittarelli, il Maestro Ildo Masi e tutti i bersaglieri per aver accolto l’invito del Comune di Fondi in una giornata così importante e densa di impegni».

La Storia

La fanfara dei Bersaglieri di Aprilia è stata fondata nel 1985 per volere del compianto presidente Adelchi Cotterli, assumendo nel 2013 il nome di fanfara dei bersaglieri “Adelchi Cotterli, il quale volle fortemente la nascita della stessa come valore aggiunto da donare a tutti ex bersaglieri di Aprilia nonché della provincia.

La fanfara è diretta dal 2012 dal Capo fanfara, il M° Ildo Masi, che ne assume anche la direzione musicale ed artistica, coadiuvato dal vice Capo fanfara Francesco Federico. Ad oggi la presidenza della Fanfara è affidata al Bers. Edoardo Tittarelli. In questi 30 anni di storia, la fanfara ha partecipato a tutti i raduni nazionali, e moltissimi raduni interregionali del centro Italia, nel 2005 è stata una delle fanfare d’0nore del raduno nazionale di Firenze nonché stesso ruolo l’ha vista nel raduno del 2012 nel nostro capoluogo di provincia (Latina). La stessa è stata promotrice di varie manifestazioni il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza, come il concerto del 2009 per la ricostruzione del conservatorio di musica “Casella” dell’Aquila distrutto dal terremoto, e quello del 2012 per la ricostruzione della sezione A.N.B. di Modena. Nel 2010 ha avuto l’onore di esibirsi in un concerto memorabile davanti Fontana di Trevi, in occasione del 140 anniversario della breccia di Porta Pia trascinando il pubblico presente, con le maestose musiche bersaglieresche. La Sezione viene costituita nel 1978 grazie all’impegno di un gruppo di bersaglieri tra i quali emergeva la figura di Adelchi Cotterli che ne divenne il presidente storico, ricoprendo tale incarico per ben 30 anni. Dopo la sua morte, avvenuta nel 2012, gli iscritti proposero con un referendum di intitolargli la sezione. La sezione fin dalla sua costituzione ha partecipato a tutti i raduni nazionali ed internazionali ed alle varie manifestazioni locali, attualmente conta 105 iscritti di cui 40 sono componenti della fanfara.