“Accordi, disaccordi”, il nuovo appuntamento con Jazzflirt

I.T.E. Tallini Castelforte

CULTURA: “ACCORDI DISACCORDI” è il nuovo appuntamento con Jazzflirt – Musica & Altri Amori nella versione winter, un appuntamento con il jazz manouche, quello che si terrà sabato 28 gennaio al teatro “Remigio Paone” di Formia.

Accordi Disaccordi è un progetto italiano molto attivo nel panorama swing nazionale ed internazionale; la band, un trio nato agli inizi del 2012, è composta dai due fondatori Alessandro Di Virgilio e Dario Berlucchi alle chitarre e da Elia Lasorsa al contrabbasso, il loro genere si orienta su un repertorio gipsy jazz, riproponendo in chiave moderna i classici della migliore musica jazz e manouche degli anni 30.

Allo stesso modo vengono scritti numerosi inediti e riarrangiati alcuni brani più moderni che si avvicinano più al pop che al jazz, secondo una personalissima interpretazione che loro stessi amano definire “hot Italian swing”, con una continua ispirazione allo stile del celebre chitarrista Django Reinhardt.

Hanno all’attivo due album, “Bouncing Vibes” del 2013 e “Swing Avenue” del 2015, entrambi prodotti e distribuiti dalla band stessa; vantano diverse collaborazioni live con artisti del calibro di Gonzalo Bergara, Adrien Moignard, Jérémie Arranger, Matt Holborn e numerosi altri famosi musicisti della scena jazz europea e mondiale ed in soli quattro anni hanno suonato in più di 400 concerti, effettuato tre tour in Russia suonando in diverse città, jazz club e importanti teatri sempre sold-out.

Sono reduci dalla partecipazione all’edizione 2016 di Umbria Jazz Winter ad Orvieto e da un incredibile successo di vendite dei loro cd che ricevono ottimi riscontri da parte della critica e dagli addetti ai lavori che non mancano di indicarli come giovane promessa dello swing italiano ed europeo.

La serata è promossa dall’Azienda agricola “Gli Archi”, sponsor ufficiale dell’evento, una delle più importanti attività economiche di Formia, leader nella produzione di olio extravergine d’oliva e delle olive in salamoia dette “olive di Gaeta”, nella figura del suo amministratore, dr. Maurizio Simeone, si è impegnata in questi anni ed ha contribuito al conseguimento, nel 2016, dell’ambito obiettivo del marchio dop per “Le Olive di Gaeta Cultivar Itrana”.

Il traguardo raggiunto, anche con un forte lavoro di squadra, rappresenta oggi, per tutto il comprensorio del Sud Pontino, una straordinaria opportunità di sviluppo economico per l’agricoltura, commercio, industria di trasformazione e turismo.

Per maggiori informazioni e contatti: 338-6924358 / 349-6444651 – 339-5769745, info@jazzflirt.net.

Appuntamento, dunque, sabato 28 febbraio ore 21,00 Teatro “Remigio Paone”, per farsi tarscinare dalla musica sulel note di “accordi, disaccordi”

di Enrico Duratorre

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo