Ad Anzio non c’è più nessuno a fare opposizione

marco maranesiPrendo atto che il Consigliere Gatti, sostenitore di Candido De Angelis a Sindaco ed eletto in Fratelli d’Italia, è passato in maggioranza nello stesso partito che vede l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Anzio, Laura Nolfi, figura locale di primo piano del Nuovo Centrodestra guidato dal Ministro dell’Interno, Angelino Alfano. Il Consigliere Comunale Gatti motiva il suo sostegno al sindaco Bruschini ed il suo ingresso in maggioranza nel partito della Nolfi dicendo: “Non c’è più nessuno a fare opposizione. Non ho approvato le dichiarazioni di Maranesi in consiglio sulla Nolfi”. Mi domando se è tutto vero… Sono attaccato frontalmente dal Consigliere Gatti perché ho rivolto in Consiglio e sulla stampa il mio apprezzamento pubblico all’Assessore Nolfi che, sempre a mio parere, ha avuto il merito di prendere finalmente posizione sul pessimo servizio della refezione scolastica, annunciando la revoca dell’appalto e confermando il non rispetto del capitolato da parte della ditta. Un Assessore viene in Consiglio e fa marcia indietro, a tutela della qualità del servizio, ed io avrei dovuto continuare ad attaccarla strumentalmente per non so quale ragione di natura politica? Dico all’amico Consigliere Gatti che noi non siamo al servizio di logiche politiche, ma siamo al servizio dei cittadini di Anzio e quando qualcuno, chiunque esso è, assume posizioni favorevoli alla città abbiamo il dovere di sostenerle; per di più che, in questo caso, parliamo di un servizio rivolto ai bambini. Se Gatti cercava una scusa per passare in maggioranza, dopo aver chiesto i voti sostenendo De Angelis, ha trovato la scusa sbagliata. Passare nello stesso partito di Laura Nolfi, motivando con i miei apprezzamenti all’Assessore le ragioni di una scelta è qualcosa di incredibile che mi ha lasciato basito. Fino ad oggi sulla refezione scolastica e su quanto si cela dietro quell’appalto l’unico ad esporsi pesantemente ed a pagarne le conseguenze in termini politici e personali è stato il sottoscritto! Sono io e non Gatti ad essere stato denunciato dalla dottoressa Santaniello, sono io e non Gatti ad essere andato alla Guardia di Finanza per far valere i diritti dei cittadini di Anzio ad essere informati su quello che mangiano a scuola i loro figli, sono io e non Gatti ad aver affrontato una conferenza stampa “drammatica” dove pubblicamente ho detto cosa si celava dietro quel servizio, sono io e non Gatti ad essermi scontrato con il Sindaco, con l’Assessore, con il Presidente del Consiglio Comunale, con i Dirigenti, con il mio stesso partito per dare seguito ad un’azione concreta a difesa dei cittadini ed io sono stato eletto a sostegno del sindaco Bruschini, del quale resto amico a livello personale, ma dal quale oggi sono politicamente distante, io ero il Capogruppo del partito di maggioranza in Consiglio Comunale, io ero il Presidente della Commissione Ambiente e Sanità…. Io, sulla mia persona, ho pagato un prezzo altissimo per aver assunto una posizione a difesa della Città. Io ho dovuto scegliere ed ho rinunciato a tutto questo per dare seguito ad una battaglia di legalità e trasparenza che al Comune di Anzio, in molti casi, continua ad essere un’utopia. Invito l’Assessore Nolfi ed il dottor Droghini a ricostruire subito un Ufficio Pubblica Istruzione credibile, con dipendenti onesti e qualificati che sanno dare risposte certe alle migliaia di famiglie che ruotano intorno al servizio. In una Città dove tutti annunciano dimissioni ed io sono l’unico ad averle date concretamente, non accetto giochetti da nessuno. Auguro buon lavoro al Consigliere di maggioranza Gatti ed invito l’Assessore Nolfi, che io ho criticato duramente, quando non assumeva una posizione autorevole, a guardarsi le spalle dai suoi nuovi colleghi di partito.
Marco Maranesi