Al PalaFerrara festeggia il Benevento. Il DT Bettini “Un vero peccato”

edu240920160001

SPORT: Ancora una volta solo per un soffio. Proprio come nella precedente gara di Noci, la Lupo Rocco Gaeta non riesce a festeggiare un nuovo successo neanche contro il Benevento, sempre al termine di un match equilibratissimo, sempre deciso nei minuti finali. Un’altra grande occasione sprecata, sia per muovere una classifica ferma da troppo tempo, sia per sbloccarsi e guarire da quello che sta diventando un vero e proprio mal di vittoria. Non sono bastate le 9 reti del miglior realizzatore Pierluca Bettini, autore di una buona prestazione anche in fase difensiva, e le 6 di Amato per tenere testa alla squadra sannita, affiatata e indomita, soprattutto quando costretta a rincorrere.

Dopo una partenza da testa a testa, 3-3 all’8’, sono i biancorossi a premere il piede sull’acceleratore, ipotecando il +2, 5-7, e poi il +3, 6-9, al 16’. Nonostante i tentativi degli avversari di ricucire lo strappo, al 20’ i gaetani conservano il vantaggio, 7-10, ma i giallorossi non hanno nessuna intenzione di mollare. Da questo momento, infatti, inizia l’operazione recupero, che porta i ragazzi di Rajic, nell’arco di quattro giri di lancette, alla nuova parità, 10-10. I padroni di casa riescono anche a mettere a segno la rete del sorpasso, ma l’equilibrio è subito ripristinato e negli spogliatoi si torna sul 13-13.

Il botta e risposta prosegue nella ripresa, 14-14, 15-15, 16-16, 17-17, 18-18. Gli ospiti, tenendo i nervi ben saldi, tentano la fuga con un parziale di 3-0 (18-21 al 16’) che potrebbe cambiare volto all’incontro. I beneventani, però, non si lasciano sorprendere, piazzando un controbreak di 3-0 che manda tutto in fumo, 21-21 al 22’. Le due rivali a questo punto si alternano superandosi a vicenda, entrambe per ben due volte, prima Gaeta, poi Benevento, ma al 28’ il tabellone è ancora neutrale, 25-25. L’assalto finale è campano, 26-25; i biancorossi, al contrario, quando a 40’’ dalla sirena hanno la possibilità di pareggiare i conti, sprecano tutto, consegnando ai locali la ghiotta opportunità, colta al volo, di chiudere la contesa sul 27-25.

edu13102016071«Un vero peccato – commenta a caldo il Direttore Tecnico Paolo Bettini – Abbiamo condotto noi la gara, tranne che in alcuni frangenti, ma alla fine abbiamo commesso alcuni errori che non ci hanno permesso di chiudere, soprattutto sul +3, rivelatisi determinanti. Se avessimo avuto un pizzico di determinazione e fortuna in più, e subìto qualche episodio negativo in meno, sarebbe andata diversamente. Purtroppo stiamo attraversando un periodo nero, con una serie di partite negative che ci hanno fatto perdere di vista la nostra mentalità vincente. Probabilmente, dobbiamo trovare qualche motivazione in più affinché la ruota possa girare anche per noi».

Sabato prossimo, la Lupo Rocco Gaeta ospiterà, tra le mura amiche del Palasport di Pontinia, la terza della classe Conversano. Il fischio d’inizio è fissato alle ore 20,00 non alle 18,00 come di consuetudine.

BENEVENTO – LUPO ROCCO GAETA 27-25 (p.t. 13-13)

BENEVENTO: Iannotti, Buonocore 3, Chiumento 2, Sangiuolo A. 4, Sangiuolo G. 10, De Nigris, De Luca, Schipani, Morettin 4, Petrychko 4, Addazio, Mascia, Ruotolo, De Cristofaro. All.: Dragan Rajic

LUPO ROCCO GAETA: Cienzo, Amendolagine, Ciccolella D., Ponticella 2, Florio, Filic 4, Bettini 9, Ciccolella A., Amato 6, Panariello, Lodato, Marciano, Bufoli 3, Antetomaso 1. All.: Zlatko Petronijevic

ARBITRI: Bassi – Scisci

di Alessandra Aprile

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo