Alla scoperta di Picinisco e delle sue iniziative per salutare il 2016

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

CULTURA: Passeggiando tra i paesini della domenica torniamo molto volentieri a Picinisco, paesino adagiato sulle colline ciociare dove il profuno della legna che brucia nei camini accesi inonda le stradine del piccolo borgo mischiando odori e colori che portano indietro al mente e riscaldano il cuore.

Girovagando per il borgo, nella piazza principale, cuore pulsante della comunità piciniscana, all’interno della Chiesa di San Rocco, si può ammirare, fino al prossimo 8 gennaio, una mostra di Presepi, realizzati da Alessio Mancini, con maestria e dovizia di particolari, che attirano lo sguardo del visitatore e fanno tornare tutti un pò bambini, riscoprendo la bellezza e la tradizione tutta italiana del presepe.

Ma Picinisco, come tutti i paesini arroccati sulle nostre colline, è anche un centro di gustosa enogastronomia ed allora perchè non fermarsi ad assaggiare i prodotti tipici, come polenta, salsiccia e vino, offerti per l’occasione dalla Pro Loco a tutti coloro che il prossimo 30 dicembre vorranno “scaldarsi insieme” a loro; e per chi volesse poi concludere l’anno lontano dai frastuoni della città, ma in allegra compagnia, il 31 a mezzanotte, piazza Capocci si animerà con il brindisi di fine anno, accompagnato dalle tradizionali lenticchie con lo zampone, sarà come stare in famiglia, una grande famiglia allargata dove ci si scambiano gli auguri, mentre si saluta l’arrivo del nuovo anno, sotto il cielo illuminato con i fuochi dello spettacolo pirotecnico.

Il nostro viaggio finisce qui, ma Picinisco e le sue iniziative vi aspetta, con i suoi colori, i suoi profumi e soprattutto il gusto dei suoi prodotti, per concludere l’anno in allegria.

di Enrico Duratorre

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.