Anzio: Presentato il libro “La Battaglia di Roma” alla presenza dell’autore, Claudio Fracassi.

DSC_7888“La presentazione del libro “La Battaglia di Roma”, all’interno dell’aula magna dell’Istituto Alberghiero di Anzio, è stata una positiva esperienza da ripetere. Ha ragione lo scrittore Fracassi: conoscere la nostra storia ci consente di comprendere e programmare il futuro senza ripetere gli errori del passato. La cosa della quale vado più fiera, rispetto al programma delle celebrazioni per il 70° Anniversario dello Sbarco di Anzio, è quella di aver coinvolto le scuole del territorio rispetto a quanto abbiamo pianificato. Siamo partiti, nel mese di dicembre, con il concorso di disegno, sul tema della pace, che è terminato il 21 gennaio a Villa Sarsina con la premiazione degli alunni, sempre il 21 gennaio a Villa Sarsina, grazie ad Emidio Giovannozzi ed Harry Shindler , abbiamo fatto conoscere agli studenti la storia dell’Ufficiale Britannico, Eric Fletcher Waters, che ha perso la vita, ad Aprilia, nella Battaglia di Anzio, il 22 gennaio, in occasione del 70° in Piazza Garibaldi, sono intervenute le scuole ed è stato tutto uno sventolio di bandiere all’insegna della pace; questa mattina abbiamo avuto il privilegio di assistere, insieme a tanti studenti interessati,  non tanto alla presentazione di un libro sullo Sbarco ma ad una vera e propria lezione di storia, tenuta da uno studioso di grande spessore come Claudio Fracassi intervistato dal giornalista Del Giaccio. A questo proposito ringrazio la Dirigente dell’Istituto Alberghiero, Antonella Mosca, per l’accoglienza che abbiamo ricevuto e per aver voluto coinvolgere gli studenti nell’ambito delle numerose iniziative che abbiamo programmato in queste celebrazioni”. Lo ha affermato l’Assessore alla Cultura del Comune di Anzio, in riferimento alla presentazione del libro “La Battaglia di Roma”, scritto da Claudio Fracassi – Edizioni Mursia, presso l’aula magna dell’Istituto “Apicio” di Anzio. “La Battaglia di Roma”: nove mesi interminabili, una “città aperta” solo formalmente perché i tedeschi, e qualche fascista dedito più alle razzie che ad altro continuavano a terrorizzare i romani.  Giorni nei quali, però, i cittadini sorpresero chi pensava di dominarli con facilità, cominciarono a organizzarsi e opporsi, diedero vita alla guerriglia al punto da creare più di qualche dubbio agli occupanti. I passaggi di quel periodo terribile, dall’armistizio beffa alla battaglia di Porta San Paolo, dalla nascita dei Gap alle Fosse Ardeatine, dallo Sbarco di Anzio alla Liberazione della Capitale. Le pagine della “Battaglia di Roma”, di Claudio Fracassi, restituiscono storie e documenti appassionanti, ricostruzioni meticolose, racconti che ancora oggi  fanno accapponare la pelle. L’Autore Fracassi, ben intervistato dal giornalista del Giaccio, ha fatto riferimento a “storie incredibili ed emozionanti”, di donne e di uomini che hanno contribuito alla Liberazione di Roma avvenuta il 4 giugno 1944.