Aprilia: Attività di estrazione abusiva, sequestrato un terreno e denunciata l’amministratrice unica della società proprietaria del terreno

I militari del Nucleo Investigativo di Polizia ambientale agroalimentare e forestale (N.I.P.A.A.F.) del Gruppo Carabinieri Forestale di Latina, ad Aprilia, in via Riserva Nuova, hanno proceduto al sequestro preventivo di una porzione di terreno agricolo avente composizione pozzolanica delle dimensioni complessive di 5896 mq, oggetto di recenti lavori di estrazione (cava a cielo aperto).

Il sequestro si è reso necessario dopo aver sentito il PM di turno Giuseppe Miliano in quanto l’attività di abbattimento del materiale pozzolanico avveniva in assenza delle autorizzazioni amministrative rilasciate dagli enti preposti, in palese contrasto con la destinazione rurale impressa all’area dal vigente strumento urbanistico nonché con le Norme Tecniche di Attuazione del comune di Aprilia che classificano l’area in questione in zona agricola, sottozona R2 nella quale è espressamente vietato l’apertura o la coltivazione di cave a cielo aperto.
Denunciata alla Procura l’amministratore unica della società proprietaria dei terreni per violazione alle norme urbanistiche.

Pubblicità