“Aspettando la befana ….” una festa per grandi e piccini

EDU060120160050CULTURA: Musica, danza e spettacoli, questi gli ingredienti di “Aspettando la befana …” la festa dedicata ai più piccoli, organizzata dall’Associazione Culturale Contrada “Madonna degli Angeli” in collaborazione con i volontari dell’Associazione Riccardo il Gigante Buono, il patrocinio del Comune di Fondi e la collaborazione del Sofia Club, il cui ricavato è stato donato al gruppo di ricerca dell’Ospedale “Bambin Gesù” di Roma.

Una festa ricca di colori, rumori, e tante caramelle, distribuite dalla befana ai piccoli presenti, ma anche l’occasione per fare qualcosa per gli altri; divertirsi, ma riflettere.

EDU060120160076Sul palco, del Sofia Club, in una giornata suddivisa in due momenti, mattina e pomeriggio, si sono alternate esibizioni di canto, con il coro delle classi 5° dell’Istituto Comprensivo Milani, ballo con la Dance Accademy, il Centro Ciaikovsky e la Top Dance ed arti marziali, con i ragazzi del ASD Taekwondo Arduini, che si sono esibiti davanti ad un pubblico festante e tanti bambini.

Tutti i bambini presenti hanno ricevuto, in dono caramelle e cioccolatini dalla Befana, mentre Topolino e Minni animavano la festa.

EDU060120160079Ospite d’onore della seconda parte della manifestazione, il cantante attore Nunzio Milo, padrino della manifestazione, e sempre vicino agli eventi a scopo sociale del territorio, il quale, accompagnato al pianoforte dal Maestro Sesto Luciani, ha intrattenuto il pubblico fino all’atteso momento dell’accensione della befana, con alcuni dei suoi successi più famosi, dividendo il palco con una giovanissima Chiara Stroia, cantante jazz, che a nonostante la giovane età ha già ottenuto grandi successi.

EDU060120160119La serata si è conclusa, nel piazzale antistante il locale, dove il pubblico presente, sfidando una leggerissima pioggia e le temperature non certo tiepide, ha potuto assistere all’accensione della befana, un falò che, secondo la tradizione probabilmente agrario – pagana, brucia l’anno trascorso, ormai pronto per “rinascere” come anno nuovo, un gesto che vuole essere di buon auspicio per l’anno che è appena iniziato.

di Enrico Duratorre

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.