Bando Ossigeno: il Comune di Fondi partecipa per il secondo anno consecutivo con un progetto da 147mila euro e 609 tra alberi e arbusti

Dopo la piantumazione di 2254 tra arbusti e alberi nell’ambito del programma di rimboschimento “Ossigeno 2021”, il Comune di Fondi partecipa per il secondo anno consecutivo con otto distinti progetti del valore complessivo di 147mila euro che, se ammessi, renderanno la città più accogliente, più verde e più green. Con delibera dello scorso 10 febbraio, la giunta municipale ha infatti aderito all’edizione 2022 del bando della Regione che, nell’arco di tre anni, si propone di piantumare 6 milioni di alberi, tanti quanti sono gli abitanti residenti nel Lazio.

«Le proposte dello scorso anno – spiegano il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e l’assessore all’Ambiente Fabrizio Macaro – sono state tutte finanziate e i lavori di piantumazione si sono conclusi da circa un mese. Quest’anno – aggiungono – ci proponiamo, con i nuovi progetti presentati, di completare il rinverdimento di alcune aree preesistenti e di inaugurarne di nuove. Per poter apprezzare gli effetti del progetto nell’immediato futuro, in termini non solo estetici ma anche di vivibilità, qualità dell’aria e produzione di ossigeno, abbiamo proposto la piantumazione di un minor numero di fusti più grandi. L’idea è quella di poter apprezzare gli effetti del rinverdimento già nel breve termine. La proposta di intervento prevede, infatti, la messa a dimora di 609 nuovi esemplari raggruppati in otto distinti progetti con elementi di continuità rispetto alla proposta del 2021 e la realizzazione, ex novo, della nuova area di Sorgente Acquazzurra. Per quanto riguarda quest’ultima, ci proponiamo di trasformare, una volta che gli alberi saranno cresciuti, il punto in cui sgorga l’acqua in una vera e propria oasi».

Progetto 1 – via Gavio Nauta

Il primo progetto riguarda il completamento del rimboschimento di via Gavio Nauta dove, nell’ambito del progetto Ossigeno 2021, è stato già messo a dimora un giardino di alberi da frutto impreziosito da arbusti di lavanda e tigli. Nella stessa area, qualora il progetto dovesse essere approvato, sorgeranno 60 esemplari di Cornus Mas L. (Corniello Sanguinello) e 6 fusti di Magnolia grandiflora. La prima specie, che cresce molto lentamente e raggiunte i 5 metri di altezza, è stata scelta in virtù della sua longevità, la magnolia grandiflora, con le sue folte chiome, è invece in grado di donare ampi coni d’ombra e ingenti quantità di ossigeno. In entrambi i casi di tratta di esemplari spettacolari a stagioni alterne: il Corniello in autunno, quando si tinge di mille sfumature di rosso, la magnolia in primavera quando i suoi spettacolari fiori inebriano parchi e giardini.

Progetto 2- Sorgente Acquazzurra – via San Giovanni

Il giardino di Sorgente Acquazzurra, in via San Giovanni, è invece un progetto pianificato ex novo per trasformare un punto molto amato e frequentato dai cittadini in una piccola oasi naturalistica. Attorno alla sorgente saranno infatti messi a dimora 158 nuovi esemplari di cui 7 Carpini bianchi sul perimetro di confine, 70 Agnocasti (la cui fioritura viola si prolunga per l’intera estate), 70 Cornus Mas L., 3 Salici bianchi e 8 Frassini.

Progetto 3 – Via Della Stazione

Corbezzoli, alternati ad arbusti di variopinto Viburno: il progetto di via della Stazione prevede la piantumazione di 100 esemplari volti a dare vivacità, colore e ossigeno alla trafficata arteria.

Progetti 4 e 5 – Piazza Municipio e Piazza Unità d’Italia

Il quarto progetto presentato prevede un arricchimento di Piazza Municipio con 16 esemplari di Pyracantha coccinea, un arbusto caratterizzati da bacche ornamentali da piantare agli angoli delle aiuole, 20 Corbezzoli e 20 Viburni. Pyracantha Coccinea (4 arbusti) anche in piazza Unità d’Italia nell’aiuola prospiciente a Corso Italia.

Progetto 6 – via Gobetti

Le stesse specie che caratterizzano i precedenti cinque interventi ritornano anche nel progetto di via Gobetti dove il programma proposto prevede la piantumazione di un totale di 95 esemplari così suddivisi: 11 Agrifogli, 8 Pyracantha coccinea allevate a cubo, 72 Viburni (con foglia rossastra) allevati a cespuglio sferico e 4 Magnolia grandiflora.

Progetto 7 – Palazzetto dello Sport

Oltre a 18 Agrifogli, 12 Pyracantha coccinea a forma cubica e 52 Viburni con foglia rossastra di forma sferica, l’intervento del Palazzetto dello Sport prevede anche la messa dimora di alberi ad alto fusto quali 15 esemplari di Ontano nero, 8 Querce, e 4 Cedri.

Progetto 8 – Via Appia lato Itri

L’ultimo progetto presentato è quello di via Appia lato Itri. Per la trafficata arteria è stato previsto il rinverdimento delle aiuole e delle alberature con 21 nuovi Lecci.