Basket Scauri, a Palermo si sogna la rivincita sull’Aquila

Pubblicità

12552978_10153811427121192_1234692871776183069_nSfida al cielo per lo Scauri di Renato Sabatino, reduce dalla vittoria su Empoli in casa ed ora pronto a scendere in campo a Palermo contro la Nuova Aquila terza in classifica ad appena due punti di vantaggio sui tirrenici.

All’andata, dopo praticamente 37’ di equilibrio totale con pause a 20’ e 30’ chiuse in parità di punteggio, i palermitani sfoderarono un finale super per avere la meglio sul roster allora allenato da Addessi.

Dopo un girone di cose ne sono cambiate: Scauri ha acquisito consapevolezza nei propri mezzi riuscendo a risalire la graduatoria nell’ultimo periodo, mentre Palermo arriva da 2 ko consecutivi con cui ha iniziato non proprio al meglio il ritorno. Scafati e Napoli hanno vinto gli ultimi due incontri dei siciliani, attesi al riscatto in casa.

Numeri alla mano, Scauri può contare su un attacco migliore (82 pt esatti a partita in media, 2° rendimento assoluto), ma Palermo (che è a 75,9 di media realizzativa) subisce molto meno e farà in modo di confermare la 3° difesa del raggruppamento (64,9 pt) contro un 72,8 difensivo che lo Scauri ha grazie alle ultime 3 gare (vinte) in cui è riuscita a contenere gli avversari in termini di punteggio.

Vincere per i delfini vorrebbe dire darsi un’iniezione di fiducia senza precedenti in quest’anno fatto di più fasi per lo Scauri, che aggancerebbe Palermo e sarebbe portato a rivedere in maniera ben più ottimistica di adesso situazioni di classifica e ambizioni. Una stagione che, lo ricordiamo ancora una volta, vede Scauri nei panni di una delle matricole terribili del girone.

Gli arbitri saranno Massafra (Firenze) e Venturini (Capannori, LU).

Pubblicità

I commenti sono bloccati.