C Silver – Meta Formia col Vigna Pia, tifando BDB

1609792_692481894227499_8815463863088386742_nPotrebbe essere il grande giorno per il Meta Formia: una promozione in C Gold a lungo inseguita dal sodalizio tirrenico che dopo stagioni sempre più convincenti culminate nella beffa di maggio la scorsa stagione ha trovato la forza per ammazzare sin da subito il campionato.

Ora, la logica e la matematica dicono che mancano 2 vittorie, ottenibili nelle prossime due sfide interne. Teoricamente, la vittoria più importante (che basterebbe al Meta a prescindere dall’esito di domani) è quella del prossimo turno contro il Fonte Roma Eur, unica ancora in grado di raggiungere Formia in vetta (anche se servirebbe più di un miracolo).

Ad ogni modo, c’è una piccola possibilità di festeggiare già domani contro il Vigna Pia, in caso di successo e sconfitta qualche ora dopo (inizio alle 21.15) del Fonte Rm Eur in casa contro il Borgo Don Bosco. Non un risultato pronosticabile, ma non si può mai sapere come andrà a finire.

Passiamo al Vigna Pia, avversario di turno della capolista: all’andata fu piegato solo all’overtime per 92-84, dopo un match condotto per tre quarti nel punteggio. Padroni di casa che reclamarono fortemente per l’arbitraggio, avendo chiuso con molti giocatori fuori per falli, ma la stagione ha poi confermato come Formia meritasse il primissimo posto solitario.

La sfida di domani inizierà alle 19, e sarà arbitrata da Bova (Roma) e Poeta (Roma). Per inseguire un sogno ormai a portata, per provare a chiuderla (anche se dipende anche dagli altri) con 7 turni di anticipo, per puntare a quella luna presente in immagine che solo qualche anno fa pareva una chimera.

 

Luca Masiello

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.