Calcio Eccellenza: Ausonia pareggio in 9

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

INSIEME AUSONIA – CAVESE 1919 1-1

INSIEME AUSONIA: Zeoli, Quirino, Siciliano, Coppola (Corrado 80’), La Manna, Pirolozzi, Di Vito, Badu, Boye, Zonfrilli (Gioia 67’), Natoni (Di Federico 80’). A disp.: Mazzella, Colacicco, Corrado, Frattolino, Gioia, Natoni, Nugnes, DI Mambro, Agrillo, Di Federico.

Allenatore: Roberto Gioia

CAVESE: Provaroni, Burbusca (Mazzoni 46’), Ceka, Stazi (Gori 80’), Losi, Piva, Di Nolfo (Mastrogiovanni 70’), Shahinas, Taviani, Ronci (Rossini 51’), Fanasca. A disp.: Scarsella, Desideri, Mazzoni, Carruolo, Remia, Gori, Mastrogiovanni, Fresi, Rossini. 

Allenatore: Gianluca Sgarra

ARBITRO: Abdulkair Mohamed Abukar (Aprilia), assistenti Alessandro Cocco (Frosinone) e Federico D’Antoni (Ciampino)

MARCATORI: Gori (70’), Di Federico (90’)

NOTE: Ammoniti: Pirolozzi, Badu e Di Federico per l’Insieme Ausonia, Ceka per la Cavese

ESPULSI: Badu e Boye per l’Insieme Ausonia, Ceka per la Cavese

Si chiude in parità la combattuta partita tra Insieme Ausonia e Cavese. Il team di mister Gioia si ritrova davanti quella che fu la bestia nera della squadra ausoniese la scorsa stagione, ma in questa occasione gli equilibri in campo decretano una sostanziale parità, come testimoniato anche dal risultato finale. In questo match l’Insieme Ausonia doveva ritrovare spirito di gruppo e grinta per interrompere la serie negativa delle ultime giornate tra campionato e coppa e, seppur non entusiasmando il pubblico dello stadio di Madonna del Piano, regala una bella prestazione ai suoi tifosi, caratterizzata da carattere e capacità di resistere alle avversità, che fa ben sperare per il prosieguo del campionato. Nel corso del primo tempo si assiste ad una situazione di sostanziale equilibrio tra le formazioni in campo, con una serie di ribaltamenti di fronte che non fanno certamente annoiare gli spettatori sugli spalti. L’occasione da gol più evidente è per l’Insieme Ausonia, con Baye che non riesce a concretizzare, riproponendo i problemi che la squadra di Gioia manifesta da tempo in fase conclusiva. In apertura di ripresa, brivido per la squadra di casa con il bel calcio piazzato dal limite dell’area che mette in difficoltà la difesa dell’Insieme Ausonia. Le sorti della partita vengono ad un certo punto determinate dalle decisioni arbitrali, prima tra tutte l’espulsione di Badu per doppia ammonizione, che spiazza tutti e lascia la squadra di casa in dieci. Al diciottesimo del secondo tempo, sugli sviluppi di una ripartita in velocità, è ancora Boye a sprecare un’ottima occasione da gol, spedendo di poco sopra la porta con il suo tiro al volo. Ancora Insieme Ausonia in area avversaria con la bella progressione di Zonfrilli che innesca Pirolozzi, ma il suo appoggio nell’area piccola non pesca nessuno. Al 25esimo della ripresa arriva, tra i fischi della tifoseria di casa, anche il rosso per Malik Boye, seguito dopo quattro minuti dalla realizzazione di una galvanizzata Cavese, con Gori che spiazza in velocità il portiere Zeoli. In una delle pochissime azioni sottoporta, la Cavese acciuffa il vantaggio, grazie ad un pasticcio del comparto difensivo dell’Insieme Ausonia. È a questo punto che la squadra di casa ritrova finalmente grinta e determinazione. I cambi effettuati da mister Gioia ridanno linfa, mentre all’85esimo l’arbitro Abikar espelle Ceka, ristabilendo un parziale equilibrio tra le forze in campo. Dopo una serie di tentativi di sfondare le retroguardie della Cavese, finalmente a tempo praticamente scaduto l’Insieme Ausonia riesce a pareggiare: il nuovo acquisto Di Federico la mette dentro di testa intercettando il traversone teso di Di Vito. Lo stadio esplode, i tifosi ritrovano il gusto di esultare per la squadra di casa. Prossimo banco di prova per l’Insieme Ausonia sarà sul terreno del Colleferro, dove i ragazzi di mister Gioia dovranno dimostrare di avere quella fame di vittoria che renderà questo campionato degno di essere giocato fino all’ultima partita.

Comunicato Stampa

Insieme Ausonia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.