Campodimele: RIGENERAZIONE URBANA 2022 il raggruppamento denominato “TERRITORI ECOSOSTENIBILI” ha inoltrato la richiesta di finanziamento per un importo complessivo di 5.000.000 di euro.

I comuni di Campodimele, Lenola, Pastena, Pico, Roccagorga e Sperlonga, hanno sottoscritto una convenzione, ai sensi dell’art.30 del D.lgs. 267/2000, denominata “TERRITORI ECOSOSTENIBILI” con capofila Campodimele, rappresentando un raggruppamento di 15.925 abitanti per aderire all’iniziativa di cui alla legge n. 160 del 27.12.2019 art. 1 comma 42, pertinente gli interventi di RIGENERAZIONE URBANA relativa agli anni 2021-2026.

Il 26 marzo scorso è stata inoltrata, dagli uffici del comune di Campodimele, la richiesta di finanziamento per la RIGENERAZIONE URBANA relativa all’ anno 2022, in linea con il termine di scadenza delle domande di ammissione, fissato al 30 marzo 2022, ed oggetto di ulteriore proposta di proroga, fissandola al 30 aprile 2022.

Una proroga che non è servita ai comuni della convenzione “TERRITORI ECOSOSTENIBILI” grazie all’impegno dei Sindaci Fernando Magnafico, Angelo D’Ovidio, Ornella Carnevale, Annunziata Piccaro, e Armando Cusani, ben coordinati da Roberto Zannella, sindaco del comune di Campodimele capofila del raggruppamento.

Un lavoro ben svolto, che il sindaco di Campodimele Roberto Zannella ha commento:

“Quale Sindaco del Comune capofila ringrazio tutti gli altri sindaci per aver condiviso l’idea progettuale e per l’adeguata e puntuale collaborazione data agli Uffici comunali per portare a termine l’iniziativa.

I progetti presentati sono scaturiti da una serie di incontri tra le amministrazioni coinvolte, condividendo le strategie tematiche, che hanno portato alla definizione dei progetti proposti, iniziative progettuali che ammontano ad una richiesta di finanziamento pari a circa 5.000.000 di €uro. 

Se dovessimo raggiungere questo grande obiettivo, sicuramente avremmo un notevole effetto sul territorio con enormi benefici per un incremento del flusso turistico con positive ricadute anche sulle attività artigianali e commerciali. 

L’augurio è che la cooperazione continui anche per il futuro, perché sono convinto che solo con lo stare insieme si possono raggiungere grandi risultati per lo sviluppo delle nostre comunità”