Castelforte: Aggiornamento del piano del traffico. E’ stato già discusso e valutato in maggioranza e lo stesso prevede anche la realizzazione di due aree destinate al carico e scarico merci.

Clicca e scopri i prodotti in vendità

Dovremmo essere fieri della richiesta avanzata da parte del gruppo consiliare di Castelforte Futura di mettere in atto in modo immediato l’aggiornamento del piano del traffico. Dovremmo essere fieri perché, nei fatti, ci ritengono capaci (e hanno ragione) di porre in essere un nuovo piano di viabilità a neanche sei mesi dal nostro insediamento mentre, loro, non sono riusciti a realizzarlo per cinque anni.

Rassicuriamo i colleghi consiglieri che il nuovo piano del traffico è già stato discusso e valutato in maggioranza e lo stesso prevede anche la realizzazione di due aree destinate al carico e scarico merci. Inoltre, abbiamo dato mandato agli uffici di produrre gli atti necessari per metterlo all’attenzione della commissione consiliare competente e successivamente procedere alla sua approvazione. Ciò al fine di evitare, come, invece, è accaduto nel passato che si decida sull’argomento, senza un preventivo confronto nella Commissione preposta finendo poi per non riuscire nemmeno ad attuarlo.

Del resto loro stessi hanno ammesso di non essere riusciti a risolvere il problema perché non sono mai riusciti a potenziare il corpo di polizia municipale, cosa che invece noi siamo riusciti a fare in pochissimo tempo.

Mi preme, anche precisare che, da informazioni assunte, l’estate scorsa, a seguito al rifacimento del manto stradale di Via Alfredo Fusco non è stato più ripristinato, con opportuna segnaletica, lo stallo dedicato al carico scarico esistente.

Per quanto riguarda la richiesta di ricevere settimanalmente l’ordine di servizio della PM, la stessa ci sembra fuori luogo ma, nonostante ciò, i consiglieri possono esercitare il loro diritto di accesso agli atti recandosi personalmente presso gli uffici competenti.

Per quanto riguarda il nominativo errato riscontrato nella deliberazione di giunta municipale n. 41 del 24/03/2022 è chiaro che è frutto di un refuso anche in considerazione del fatto che, sia nella parte introduttiva che al primo punto del dispositivo, viene richiamato correttamente il nominativo del dipendente di cui l’area Apgt si sta avvalendo.

Pubblicità

https://www.instagram.com/p/Cj-a3_4I589/