Castelforte: Attacchi sterili, arroganti e palesi scorrettezze a testa bassa. Il Sindaco G. Cardillo: dimostrazione della genuinità del progetto politico-amministrativo di “Castelforte Futura”.

Che tristezza!!!…Questi candidati di ultima generazione, cresciuti all’ombra e al servizio della vecchia politica, tutt’altro che propositivi, cercano visibilità attaccando l’avversario, non solo in ambito politico ma scendendo addirittura sul personale.
Siamo sicuri che la comunità castelfortese, il popolo sovrano, ha gli anticorpi necessari per evitare di ripiombare nel passato, e ne darà  ampia dimostrazione tra qualche mese, prendendo atto che l’unica strategia dei sedicenti nuovi politici è quella di attaccare a testa bassa e senza argomenti, alzando i toni al solo fine di nascondere agli elettori la consapevolezza di rappresentare un’epoca nella quale i castelfortesi non intendono ritornare.
Potremmo tranquillamente riconoscere che proprio la consapevolezza di sapere ciò che la comunità castelfortese si aspetta dalla classe dirigente, li relega in una posizione marginale, portandoli a (s)cadere in evidenti attacchi connotati da scarso rispetto per le istituzioni e palesi scorrettezze, che culminano in vergognose invettive personali.
Il ricordo della esperienza in giunta del già assessore al bilancio Valerio Ionta è rappresentato dalla sua totale assenza di autonomia di giudizio, non essendovi  decisione, indirizzo politico e atto amministrativo che  non necessitasse solo ed esclusivamente del placet di chi ne muoveva i fili e non, come sarebbe stato normale, della valutazione del diretto interessato.
Gli consiglio atteggiamenti meno aggressivi, arroganti e servili, rappresentandogli che le sue parole non mi scalfiscono minimamente, costituendo, anzi, sono l’ennesima dimostrazione di quanto di buono si sta facendo  e della genuinità del progetto politico-amministrativo di Castelforte Futura.
E’ noto a chiunque che l’unico obiettivo del candidato a Sindaco della lista appoggiata dalla Lega è quello di ottenere un posto come consigliere di minoranza, sacrificando politicamente i candidati alla carica di consigliere.
Solo in questo modo l’unico eletto riuscirebbe ad avere quel pizzico di visibilità che la storia e i castelfortesi, giustamente, gli hanno negato
Ma ottobre è alle porte…i cittadini avranno le idee chiarissime e il risultato finale sarà la definitiva uscita di scena di chi si è sempre contraddistinto solo per arroganza e presunzione.
Chiudo con un sorriso pensando ad una candidatura, sempre in Liberi per Castelforte, nata, parole del protagonista, per un atto di coerenza politica…veramente paradossale e singolare se si considera che, da oltre 20 anni a questa parte, la esperienza politica dell’interessato si è sempre anteposta a quella di Giampiero Forte, con candidature sempre in liste che si contrapponevano a quella capeggiata dallo stesso Forte.
Come è giusto che sia, l’ultima parola spetta al popolo sovrano, di cui, con serenità, aspettiamo il giudizio

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo