Castelforte: Concerto quartetto di archi

Il Paese delle meraviglie a Minturno


“Racconto di un quartetto di archi tra contrasto e armonia” è il titolo dello spettacolo di musica classica per archi di cui saranno protagonisti quattro musicisti del Conservatorio di Santa Cecilia che si esibiranno domani sera (9 ottobre) alle ore 21 presso la Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista.

“L’evento –dice il Sindaco Giancarlo Cardillo– è promosso dalla Regione Lazio, dal Comune e dal Sistema Bibliotecario Sud Pontino ed è una bella novità che arriva in questo mese di ottobre per promuovere la grande musica classica con artisti di grande levatura e preparazione professionale. Sono sicuro che il concerto sarà molto apprezzato e contribuirà a far crescere la passione e l’amore per la buona musica”.

Ad esibirsi sono quattro giovani maestri del Conservatorio Santa Cecilia: Bose Korkmarz – I Violino, Benedetto Oliva –  II Violino, Giovanni Mancini – Viola e Giulia Deda Violoncello. Il programma prevede l’esecuzione di musiche di Mozart. Mendelssohn e P. Glass – “Colsing”. Il quartetto nasce nel Conservatorio di Santa Cecilia nel 2018 sotto la guida del M° Michelangelo Galeati (Musica d’insieme per strumenti ad arco) e sono seguiti anche da altri Maestri, tra i quali Luca Sanzò, Maurizio Massarelli, Marco Domini, Orazio Vicari. Hanno debuttato nel settembre del 2019 aprendo una serie di concerti finanziati dalla Fondazione Varrone a Rieti come rappresentanza del Conservatorio di Santa Cecilia, ai quali sono seguiti altre manifestazioni come “Gemelli in musica” e il concerto di Natale al teatro Flavio Vespasiano di Rieti. Sebbene tutti giovanissimi, sono già vincitori di numerosi concorsi internazionali e nazionali, svolgendo un’intensa attività cameristica e solistica.

Di pregio è anche il luogo nel quale si terra il Concerto e cioè la Chiesa di San Giovanni Battista nel cuore del centro storico a due passi dalla Torre Civica. Uno scenario suggestivo e carico di storia e spiritualità.

“Questo Concerto –dice l’assessore Paola Iotti, che ha seguito tutta l’organizzazione– vuole essere una proposta nuova e di valore a tutto il territorio e ha l’obiettivo di coinvolgere un pubblico, il più ampio possibile, attorno alla grande musica classica le cui composizioni sanno elevare l’animo e offrire spazi e tempi per ridare cuore ai sogni e ai desideri”.

le3cshop.com