Castelforte: “Contea di Suio”. Rievocazione medievale organizzata dall’Associazione “Il Muristan”di Suio. Una passeggiata nel medioevo tra antichi mestieri, spade, maghi, laina e ceci e tanto altro…

Domenica 8 Agosto lungo la sponda destra del fiume Garigliano e nella contea di Suio,  in un luogo suggestivo e unico dove la natura diffonde tutti i suoi colori, e si rispecchia nelle sublimi acque del “verde fiume”,  il Garigliano, che nel medioevo fu un’importante via di comunicazione tra la costa e l’interno e fra sorgenti di acque termali sulfuree utilizzate già dai Romani e ricordate da Plinio,    si è svolta una encomiabile giornata medievale, organizzata dall’ Associazione “Il Muristan”.  Disciplinata in gruppi, i visitatori hanno potuto cosi approfittare dell’evento per fare un tuffo nel passato, fino all’età del medioevo lungo un tratto colmo di stazioni, tutte straordinariamente ricche di colori e di storia. Un percorso immerso nella magica atmosfera della fiera, con pellegrini giunti da ogni dove, con abiti medievali, il tutto immerso in uno scenario dove si è incontrato:  chi compra, chi vende, chi baratta,….chi ruba, chi imbroglia. E poi ancora antichi mestieri, la lavorazione della lana: cardatrici, tessitrici, lavandaie, ricamatrici e poi le tecniche di pesca da fiume con le martavelle, affari, incontri, ecc. Gli Armigeri che con fare mistico, hanno scortato e difeso la Dama del feudo, “La signora del Campo”, dai viandanti nelle proprie terre, la riscossione del dazio dal Gabelliere, rigorosamente in “follaro”, la moneta del tempo, il cambio di valuta, gli arceri, le genti, gli affari, gli incontri, la farmacia e ancora torture e magie. Lungo il tratto i racconta storie e i narratori: Messer Pandolfo, Donna Ortalia e Donna Mariuccia Mariola che hanno sapientemente intrattenuto i visitatori e illustrato fatti, episodi e storie medievali. Insomma una giornata intrisa di emozioni storiche e sapori, fra Laina e ceci, frittelle, e non ultimo il famoso spettacolo in serata a conclusione dell’evento. Una magica rievocazione e rappresentazione  teatrale di episodi, misteri, lotte, ecc. In sostanza tutti i partecipanti hanno potuto vivere fantastici momenti attraverso un salto nel tempo alla scoperta di un chimerico passato! Per l’occasione fra le varie stazioni erano presenti anche alcuni espositori: le testimonianze storiche dell’Associazione “Linea Gustav Fronte Garigliano” con reperti in visione tratti dal Museo di Castelforte, L’olio dell’Azienda  Siola di Massimo Rosato, Succhi di frutta artigianali, Miele e Marmellate dell’“Officine Contadine”. L’appuntamento è alla prossima edizione