Castelforte: Francisco Sancho accolto e ospitato il pellegrino sulla via Francigena del sud.

Nel pomeriggio di ieri è giunto a Castelforte Francisco Sancho, pellegrino sulla via Francigena del sud. Gli abbiamo chiesto di condividere il senso e il valore di questa sua esperienza e lui gentilmente ci ha consegnato la testimonianza che pubblichiamo qui di seguito.

Il Comune, in collaborazione con l’Associazione di Protezione Civile Aego lo hanno accolto e lo ospiteranno per questa notte.

Grazie a Francisco di aver scelto Castelforte come una delle tappe del suo storico pellegrinaggio. Negli ultimi giorni il suo cammino è seguito dai volontari del Gruppo dei Dodici che con cura lo stanno accompagnando assistendolo per ogni necessità. Un saluto speciale a questo pellegrino speciale è stato fatto pervenire dal Sindaco Giancarlo Cardillo e dall’assessore al turismo Paola Iotti.

“CAMMINO DI LUCE”

Da Santa Maria di Leuca (Finibus Terrae) fino a Santiago de Compostela (Finis Terrae). Da Santiago de Compostela fino Aquisgrana, Vézelay, Parigi, Calais, Roma i Santa Maria di Leuca .

Così ho unito i più importanti luoghi di pellegrinaggio europei del medioevo.

Sono Francisco Sancho, spagnolo di origine e vicentino d’adozione, ho fatto del pellegrinaggio la mia espressione di vita cristiana.

Il 06 di luglio 2019, in compagnia del mio fedele zaino, e sempre con il cuore colmo di fede sono partito da Santa Maria di Leuca con il sogno di unire a piede partí dei più importanti luoghi di pellegrinaggio del Medioevo. 

Ho camminato per 15 Mila Km, ho percorso 46 cammini i Vie di Fede europee, ho scattato un considerevole numero di fotografie.

L’altro cammino che ora intendo percorrere è un cammino di pura condivisione, portando i miei scatti più significativi in questa mostra itinerante, al solo scopo di trasmettere, o di cercare di farlo, tutto quello che di buono questa profonda esperienza mi ha portato in dono.

Se anche un solo visitatore, dopo aver trascorso un po’ di tempo a curiosare fra le mie emozioni, sentirà nascere il desiderio di mettersi a sua volta in cammino, in cuor mio potrò dire di aver messo il seme che potrà sbocciare in ognuno, percorrendo piccoli o più importanti pellegrinaggi, con letizia e semplicità di cuore.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo