Castelforte: I ragazzi del Dipartimento di Sostegno dell’I.T.E si classificano al secondo posto della 1° edizione del Concorso “Coloriamoci di Blu” dedicato alla “Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo”

E’ stata una bella esperienza quella che hanno vissuto i ragazzi dell’I.T.E di Castelforte che oggi Martedi 2 Aprile hanno partecipato alla 1° edizione del concorso dedicato alla “Giornata  Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo”, dal tittolo: “Coloriamoci di Blu”, inclusione sociale attrverso l’arte, che si èsvolta a Latina presso l’auditorium della Guardia di Finanza di Palazzo M .

Istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU, la ricorrenza richiama l’attenzione di tutti sui diritti delle persone con sindrome dello spettro autistico e per contribuire a migliorare la qualità della vita delle loro famiglie e sostenere la ricerca. Anche quest’anno e per questa occasione alcuni dei monumenti più importanti del mondo sono stati tinti di blu, il colore scelto dall’ONU per l’autismo.. L’evento è stato Orgnizzato dall’ Associazione “LatinaAutismo” e  l’Associazione di promozione Sociale “Forma Mentis” ed è stato rivolto agli alunni di tutte le scuole della Provincia di Latina, con il patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Latina,  a cui hanno partecipato con un proprio elaborato artistico,  e gareggiato in una delle cinque discipline artistiche previste dal concorso: produzione grafica, musica, fotografia, poesia e street art. I ragazzi dell’I.T.E di Castelforte hanno partecipato alla sezione “Street Art”, dal Titolo: “Coloriamoci di Blu” l’inclusione sociale attraverso l’arte”, rivolto agli alunni dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado e del primo anno della scuola secondaria di secondo grado. L’elaborato proposto con la foto “Io come noi” ha ottenuto il secondo posto fra i tanti partecipanti, con estrema soddisfazione degli Insegnanti che hanno partecipato al progetto. Il secondo posto di oggi ha dichiarato il Prof Antimo Casale, vale per noi come il primo, e colma di gratitudine e soddisfazione tutto il lavoro svolto, l’mpegno costante, intriso di passione e amore verso tutti i ragazzi. Un armonia questa che rafforza e valorizza il  Dipartimento di Sostegno del nostro Istituto. Un grazie speciale ha continuato Casale, va alle preziose educatrici esempio di umana professionalità e costante dedizione, ai ragazzi che hanno lavorato alla fotografia e alla Società Sportiva Suio Calcio che ha generosamente offerto il Pulmino per raggiungere Latina.

 “L’obiettivo del concorso,  hanno dichiarato infine gli organizzatori delle Associazioni, è quello di promuovere un’iniziativa che coinvolga non solo i ragazzi autistici ma anche gli altri coetanei, in un’ottica di inclusione e socializzazione vera“.

Di Andrea conte

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.