Castelforte: Il gruppo consiliare “Castelforte Futura” tira le somme sull’estate appena trascorsa.

A stagione estiva praticamente terminata, crediamo giusto fare un bilancio degli eventi che hanno interessato durante questo periodo il nostro paese.
Avremmo commentato con piacere e positivamente una stagione in cui si fosse dato risalto ad iniziative di promozione culturale ma nostro malgrado abbiamo dovuto constatare che, ad eccezione di sporadiche iniziative tra l’altro non organizzate dal comune, l’aspetto culturale nella programmazione estiva è stato a nostro avviso alquanto trascurato.
C’è sicuramente da dire che c’è stata coerenza nel modus operandi dell’attuale amministrazione rispetto a quanto affermato durante la campagna elettorale; infatti , tutti ricordiamo, quando con molta franchezza definirono i libri,meri strumenti da utilizzare per conciliare il sonno prima di andare a dormire.
La passata amministrazione era stata accusata,come fosse una colpa, di essere protesa solo a organizzare presentazioni di libri, eventi , concerti e rappresentazioni di vario genere.
Effettivamente noi crediamo che la cultura non sia una colpa,anzi.
Abbiamo invece assistito ad un affannoso fervore caratterizzato da inaugurazioni di strutture che, in realtà ,come tutti ormai ben sanno, sono state realizzate e si stanno realizzando grazie al reperimento dei fondi attuato dalla passata gestione amministrativa.
Ad oggi come ormai già ampiamente detto possiamo solo registrare i Tanti finanziamenti persi dal nostro Ente e di cui abbiamo già chiesto conto agli artefici.
Questa estate appena trascorsa va invece menzionata per le meritevoli iniziative pubbliche realizzate grazie al lavoro e ai sacrifici delle associazioni del territorio, senza alcun ausilio economico né operativo, da parte dell’amministrazione comunale che di fatto smentisce quanto promesso ad inizio consiliatura alle stesse associazioni.
Solo a fine estate, abbiamo assistito a due spettacoli(non entriamo nel merito di alcuni aspetti che sono emersi sui social con molta chiarezza) posti in essere nell’area belvedere dei quali poco chiari sono alcuni aspetti organizzativi; infatti non ci è dato conoscere chi di fatto ha richiesto le prescritte autorizzazioni o se gli eventi sono stati organizzati dal comune.
I soli due atti amministrativi che abbiamo ritrovato, la DDG 103 e la DETERMMINA 499, non chiariscono i nostri dubbi e doverosamente presenteremo regolare interrogazione per chiedere i chiarimenti che i cittadini reclamano, con la speranza,almeno in questo caso visto che non rispondono alle nostre interrogazioni, di una risposta esaustiva .
Ci è doveroso anche rappresentare le tante rimostranze che ,per le vie brevi, ci sono giunte da cittadini, associazioni del territorio e titolari di attività commerciali, relative alla presunta organizzazione di eventi e feste apparentemente realizzate senza le dovute autorizzazioni necessarie. Abbiamo anche noi manifestato l’esigenza di intervenire ove possibile e nel rispetto della legge per snellire le procedure burocratiche relative alla organizzazione di eventi pubblici e in virtù di ciò chiedemmo già l’istituzione di una apposita commissione per esaminare le possibilità esistenti.
Non possiamo però permettere che ci siano disparità di trattamento da parte dell’amministrazione comunale.
Secondo alcune voci, a cui non diamo il minimo credito, addirittura sembrerebbe che il Sindaco abbia presenziato a qualche evento e ne abbia addirittura premiato i partecipanti.
Ma, come detto, a queste voci non crediamo , perché si configurerebbe un eventuale grave disparità dii trattamento tra le varie associazioni presenti sul territorio e le varie attività commerciali .
Sarebbe stato bello parlare di una stagione culturale che purtroppo non c’è stata e invece,ancora una volta Castelforte salta agli onori della cronaca per fatti che mettono a disagio non solo l’amministrazione comunale , ma tutta la comunità.
Fatti su cui né l’Amministrazione, né tanto meno il Sindaco hanno ritenuto di intervenire quanto meno per cercare di tutelare il buon nome e l’onorabilità della nostra comunità.
Noi non ci possiamo esimere dal manifestare la nostra delusione per quanto durante la stagione poteva essere fatto e non è stato fatto.
Come detto, continueremo a svolgere il nostro ruolo di minoranza con dedizione e abnegazione così come ci chiedono legittimamente sempre più cittadini nella speranza che l’attuale amministrazione, anziché pensare alla visibilità rimasta all’ex Sindaco Cardillo che , evidentemente, non lascia sereno il Sindaco attuale o chi per esso ,possa decidere di cambiare modus operandi nell’interesse della intera comunità a cominciare nell’intervenire contro il totale degrado ambientale in cui riversa il nostro paese e soprattutto il cimitero comunale e , per finire interessarsi e convocare una apposita commissione per discutere serenamente su una problematica attinente ai rifiuti che attanaglia in particolare modo la zona di Suio .
Gruppo Consiliare CASTELFORTE FUTURA

Pubblicità