Castelforte: Il Sindaco G. Cardillo. L’incontro di questa mattina con il Presidente della Provincia per la questione Ponte per Maiano con l’obiettivo comune di limitare al minimo il disagio ai cittadini. Intanto c’è chi abbaia alla Luna

Credevamo, arrivati ormai alla fine di questa consiliatura, che la nostra minoranza politica avesse già dato il peggio di sé ma siamo costretti a ricrederci dopo aver appreso dai giornali e dai social il loro ultimo delirio.
Hanno sfruttato alla grande, per l’ennesima volta, l’occasione di mostrare a tutti come la loro attività politico/amministrativa si fondi esclusivamente su valori come lo sciacallaggio politico e la più becera delle forme di propaganda.
Sono arrivati, senza vergogna alcuna, ad sbandierare fantomatiche responsabilità di questa amministrazione riguardo un provvedimento come quello della chiusura del ponte sul Fiume Garigliano, ovviamente legittimo, adottato con un’apposita ordinanza dall’Ufficio Viabilità, della Provincia di Latina preventivamente condivisa con le istituzioni competenti e nell’esclusivo interesse della sicurezza della nostra collettività.
Ci rendiamo perfettamente conto dei disagi, economici e non, che questa disposizione comporterà ma questa amministrazione, con il senso di responsabilità e la determinazione che sempre l’ha contraddistinta, si è già attivata con gli enti competenti; a conferma di ciò il fatto che già stamattina con il Presidente della Provincia Carlo Medici, che ringrazio di cuore per la celerità dell’intervento, e i suoi collaboratori siamo stati sul posto con l’obiettivo comune di limitare al minimo il disagio, di velocizzare quanto più possibile i lavori di messa in sicurezza della struttura e di riaprire quanto prima al traffico questa importante arteria interregionale. Inutile sottolineare come questa reattività d’intervento dell’ente provinciale si sia ottenuta solo ed esclusivamente per l’interessamento di questa amministrazione e del suo sindaco e non certo, come ad esempio gli esponenti di Forza Italia vogliono far credere, per l’intercessione di altri che, anche in questa occasione, si sono limitati a strappare il solito fugace momento di fioca visibilità.
Vedete, cari concittadini, anche questa volta c’è chi abbaia alla luna e chi, assolvendo al compito che ci è stato assegnato dagli elettori, si attiva con tutti i mezzi a disposizione per la soluzione dei problemi.
Onestamente ci dispiace davvero che, ancora una volta, questa minoranza non si sia fatta sfuggire l’ennesima occasione per mostrare a tutti i castelfortesi la propria pochezza di argomenti e la paura, ormai sempre più evidente, di un imminente confronto elettorale che, fortunatamente, ne determinerà la fine politica.