Castelforte: Lettera a Solera Italia Srl del C. Gruppo PD e consigliere provinciale G. Cardillo

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Appreso che la multinazionale Solera Italia ha avviato una proceduta di licenziamento che riguarda la sede di Minturno, in qualità di capogruppo PD e consigliere provinciale del territorio ho provveduto ad inoltrare a Solera Italia la nota che vi trasmetto in allegato.

Grazie per la vostra attenzione

Giancarlo Cardillo

Capogruppo PD e consigliere provinciale del territorio

Alla Solera Italia Srl

                                                                                     Via Duccia di Boninsegna 10

                                                                                       20145         MILANO

In qualità di Capogruppo Pd e Consigliere Provinciale di questa area territoriale desidero comunicare tutto il mio profondo rammarico per la procedura di licenziamento che la Vostra importante società ha avviato nelle scorse settimane. Si tratta, certamente, di una iniziativa che getta nel dramma le famiglie dei dipendenti coinvolti.

Il particolare momento storico che stiamo vivendo, già carico di tensione e di sfiducia, non aiuta a comprendere le ragioni che vi stanno inducendo ad assumere una decisione davvero impegnativa. Scrivo per chiedere un atto di responsabilità accogliendo la proposta e la disponibilità del Ministero del Lavoro che, da quanto riferiscono le fonti sindacali, ha chiesto di evitare ogni licenziamento e di chiedere la cassa integrazione e attivare gli ammortizzatori sociali previsti dalle misure adottate in quest’ultimo periodo dal Governo italiano.

La Solera Italia oggi e l’Autosoft ieri, sono un’eccellenza del territorio e lo sono anche in virtù dello spirito di sacrificio e delle competenze che i dipendenti, altamente qualificati, hanno saputo mettere in campo affinché la società raggiungesse e continuasse a ottenere ottime performance. Oggi, con l’avvio di questa procedura, si trovano con le spalle al muro e già provati dalla situazione provocata dall’emergenza covid19, sono sottoposti ad un nuovo stress psicologico con conseguenze davvero imprevedibili.

Pertanto, alla luce delle concrete possibilità offerte dalle Leggi in vigore, vi invito a riconsiderare ogni decisione sulla procedura in atto e, seguendo il consiglio del Ministero del Lavoro, attivare, anche con l’avallo delle organizzazioni sindacali, tutti gli ammortizzatori sociali previsti.

Mi dicono che giovedì 23 aprile 2020 è previsto un ulteriore importante incontro tra sindacati, azienda e rsa e spero, pertanto, che si faccia ogni sforzo per salvaguardare i livelli occupazionali attuali e, magari, puntare ad un rilancio strategico del sito del Minturno che non merita di subire riduzioni di personale.

Ringrazio per l’attenzione e resto in attesa di cortesi notizie in merito.

Lì 21 aprile 2020

                                                                                 F.to Giancarlo CARDILLO

                                                                             Consigliere Provinciale di Latina

le3cshop.com