Castelforte: L’Istituto Omnicomprensivo in video conferenza con Gli Stati Uniti d’America per ricordare l’artista Henry Di Spirito.

Novità guardaci online in diretta!

Tramite un collegamento in videoconferenza la scuola di Castelforte Sabato scorso é stata in contatto con la S.ra Loretta negli Stati Uniti d’America e precisamente ad Atlanta nello stato di Georgia, figlia dell’ artista Henry Di Spirito. All’evento hanno partecipato gli alunni delle scuole medie “A. Fusco”, gli alunni del Commerciale, la Vicaria del Preside Stefania Ruggiero, il Sindaco G. Cardillo, l’Assessore alla cultura Paola Iotti, il Vice sindaco Antonietta Russo e l’interprete Prof. Maria Vezza di madre lingua. Presenti anche Maria e Franco Di Marco nipoti di Henry. L’incontro è stato organizzato per far conoscere la figura di un artista di Castelforte osannato negli Stati Uniti ma assolutamente sconosciuto nella sua terra. Infatti grazie alla diffusione di gesta opere ed altro decantata dai parenti di Castelforte, oggi si è potuto inquadrare e valorizzare le sue opere secondo quanto esposto riguardo la sua straordinaria storia ma soprattutto apprezzarle nelle foto della galleria fotografica allestita nella sala, per merito della maestria della Prof.ssa Franca Di Principe che ha curato inoltre tutto l’incontro. Nato a Castelforte il 2 Luglio 1995, Henry, dopo aver servito la Patria nella Grande Guerra, nel 1921 è emigrato negli Stati Uniti d’America e morto il 23 Febbraio 1995 a Utica, nello Stato di New York. Grazie alla sua passione per la pittura ma soprattutto per la scultura su legno e notato per la sua grande bravura, da muratore cominciò a frequentare alcune scuole fra cui l’Utica Collage di New York dove, grazie anche ai consigli del Direttore dei Corsi cominciò a scolpire anche su pietra, creando cosi opere realizzate osservando la natura a cui era fortemente legato. La storia di Henry,conosciutissimo negli U.S.A.ma assolutamente sconosciuto alla memoria di Castelforte nasce nel 1960, quando al porto di Formia giunse un pacco indirizzato al Comune di Castelforte, un fatto, questo, che creò un certa tensione burocratica. Nel pacco trovarono un busto, chiamato: “la Pensierosa” ed era di Henry di Spirito un artista di Castelforte, allora purtroppo sconosciuto. Il busto fu dimenticato in un angolo per anni, fino a quando, visti i molteplici lavori portati alla casa d’asta Christie’s e ai racconti dei parenti di Castelforte, il nome di Henry Di Spirito pian piano si fa strada. Tanto da indurre il 22 Luglio Scorso l’Amministrazione Comunale ha porre una targa in Via Porta Santa a lui dedicata. Oggi, le opere di Henry Di Spirito, sono presenti in vari Musei e collezioni private negli Stati Uniti d’America. Nella conferenza molteplici sono state le domande poste dai parenti e dagli alunni presenti alla figlia di Henry, favolosamente tradotte in Inglese dalla Prof.ssa Maria Vezza, in un clima di forte entusiasmo e sorprendente ammirazione.
La storia ha dichiarato a conclusione il Sindaco, le tradizioni di un paese, i “figli di Castelforte” e tutti coloro che hanno contribuito con l’arte e la poesia a valorizzare una terra, un paese, seppur piccolo nella sua sostanza, ma grande per quanto valore preserva, rappresenta l’orgoglio intrinseco che deve essere riconosciuto e apprezzato affinché con onore possa essere tramandato di padre in figlio.

di Andrea Conte