Castelforte: Risposta del Sindaco Patrizia GAETANO al capogruppo Alessandro Testa

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Ho prontamente risposto al Capogruppo del gruppo autonomo Alessandro Testa che anche a nome del consigliere Gianpiero Forte ha richiesto di revocare la nomina di assessore dello stesso Testa e dell’assessore Michela Terillo e di bloccare l’attività amministrativa fino a quando non saranno indicati i nuovi assessori da nominare.

La mia risposta è stata inviata nella stessa giornata nella quale ho ricevuto la lettera di Testa al quale ho comunicato di non avere alcuna intenzione di bloccare l’attività amministrativa e, quindi ho rimesso il tutto alla discussione politica. Inoltre, avendo appreso dalla stampa locale alcune notizie, intendo chiarire che la delibera a cui il Testa si riferisce, e precisamente la convenzione con la XVII Comunità Montana per la sostituzione di analogo personale, che dal prossimo mese di giugno lascerà il servizio per il conseguimento della pensione e avente durata fino al 31 dicembre 2014 salvo eventuali proroghe, è stata oggetto di numerosissimi riunioni di maggioranza. Proprio nell’ultima di tali riunioni si è deciso, all’unanimità dei presenti, che la soluzione della problematica fosse demandata alla Giunta Comunale, così come è avvenuto.

Appare chiaro a tutti, per ammissione dello stesso Testa, che la richiesta di sostituire l’assessore Terillo è stata chiesta solo perché la stessa con l’atto di giunta in questione, ha garantito la sostituzione, per altro tardiva, del tecnico prossimo alla pensione.

 

Mi preme solo ricordare che in sede di maggioranza è stata manifestata la volontà ad accettare anche altre soluzioni fermo restando la urgente necessità di avere un sostituto per l’attuale dipendente. Ebbene abbiamo dovuto registrare tattiche dilatorie poste in essere al solo scopo di non dare soluzione al problema. Debbo però dare atto al senso di responsabilità della Giunta Comunale che ha deciso sulla questione.

Mi chiedo solo se sarebbe stato possibile arrivare alla fine di giugno senza un responsabile dell’Ufficio Tecnico che ha concentrato in esso le seguenti competenze: viabilità, LL.PP., Urbanistica, Ecologia, Ambiente, Servizi Cimiteriali e Polizia Urbana.

Purtroppo appare preoccupante la richiesta che mi è stata formulata a seguito del comportamento legittimo e responsabile da parte di un assessore.

E poi diciamo la verità. L’Amministrazione non può vivere sotto il diritto di veto di qualche componente che non si vede, evidentemente, realizzato o pensa di essere sottovalutato, tanto è che non si fa altro che criticare l’operato della sottoscritta e dell’Amministrazione Comunale che rappresento.

Ora il problema della sostituzione degli assessori è un falso problema. La questione vera  è stata la mia elezione a Sindaco. Le critiche sono iniziate fin della mia candidatura e sono continuate nel tempo salvo qualche breve periodo di tregua.

 

le3cshop.com