Castelforte: Sabato 11 e Domenica12 Maggio, Festeggiamenti in onore del 75esimo anniversario della liberazione

Si è conclusa nella giornata di Domenica,  la due giorni di eventi dedicati al 75esimo anniversario della liberazione della Città. Inziata Sabato  11 Maggio nei locali della palestra del’Istituto Comprensivo di Castelforte alla presenza del Sindaco Giancarlo Cardillo, il Dirigente Scolastico Amato Polidoro, il Presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti, Alessandro Cortese De Bosis e l’Ammiraglio Giuliano Manzari, direttore del Centro Studi e Ricerche Storiche sulla Guerra di Liberazione 1943 – 1945, dove si è tenuta la presentazione del libro dedicato alle “Città Martiri” e scoperta una tela dell’Artista Angelo Ionta raffigurante un’azione di Alfredo Fusco, tenente pilota, contro una squadriglia di 6 caccia di scorta a sedici bombardieri. Fra il pubblico, autorità militari e una delegazione di studenti del Liceo Alberti di M. di Minturno e dell’ITE di Castelforte. La mattinata poi ha visto l’inaugurazione del War Museum Gustav Line Garigliano Front curato dall’Associazione Linea Gustav. Alle 23.00, la rievocazione del bombardamento alleato della Città  con la proiezione di filmati e lancio di bengala allusivi per ricreare o immaginare il clima vissuto da popolo Castelfortese durante quel periodo. Nella mattinata di Domenica poi la Fanfara dei Bersaglieri della Brigata Garibaldi ha intonato l’Inno di Italia sfilando da via A. Fusco fino a Piazza San Rocco, dove subito dopo è stata  deposta la corona al Monumento ai Caduti. “Abbiamo voluto dare il massimo della solennità a questo appuntamento con la storia ha  dichiarato il Sindaco Giancarlo Cardillo, convinti che questa occasione deve essere un punto di svolta al fine di dare valore alla tragica esperienza vissuta dal popolo Castelfortese durante il secondo conflitto mondiale”. All’evento hanno partecipato diverse Associazioni con i loro labari e molteplici Comuni rappresentati con i propri Gonfaloni e propri Sindaci

di Andrea Conte

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.