Cellole: comunicato stampa

Il Paese delle meraviglie a Minturno


“Presto bonificheremo il sito di stoccaggio di località San Girolamo”. Così esordisce il primo cittadino di Cellole Aldo Izzo dopo il danno che è stato provocato nel telone che mette in sicurezza i rifiuti staccati. Un danno che è stato accertato essere stato fatto non dal vento come si pensava in un primo momento ma da un atto criminale. Per questo motivo la fascia tricolore ha provveduto a sporgere denuncia contro ignoti alla stazione dei carabinieri locale. “Chiunque pensa che questo danno è stato fatto al sindaco o
all’amministrazione in generale, deve sapere che lo ha fatto ai cittadini, dato che, per riparare il telone è necessario un impegno notevole di spesa”. Una situazione inaccettabile che ha spinto Izzo a prevedere a spese del comune alla bonifica del sito. Una bonifica che non può essere fatta dalla regione dato che, essendo un sito di stoccaggio provvisorio, non potrà mai essere inserito
nel piano regionale delle bonifiche. Il primo cittadino cellolese annuncia che utilizzerà per finanziare la bonifica del sito la restante parte del ristoro nucleare e i soldi che risparmierà annualmente per la manutenzione dell’area. “Stiamo anche provvedendo a rimuovere il liquido che è fuoriuscito dallo squarcio nel telone dopo che l’arpac ha accertato si tratta solo di acqua piovana – continua Izzo – ripareremo il telone ed avvieremo tutto l’iter necessario per attuare la bonifica completa del sito di località San Girolamo”. Il sindaco fa anche sapere che presto saranno rimossi i rifiuti dell’altro sito in località Pescara.

le3cshop.com