Cellole – Si è riunita nuovamente la commissione per la centrale nucleare del Garigliano.

Cellole – Si è riunita nuovamente la commissione per la centrale nucleare del Garigliano. I componenti dell’organo hanno a lungo discusso della questione relativa allo smantellamento del sito ed hanno stabilito di avere appena possibile un incontro con gli ingegneri della Sogin. E’ stato il presidente del consiglio comunale, Augusto Verrico, a prendersi l’impegno di contattare i responsabili della società per chiedere un incontro immediato. “Non appena mi daranno l’okay procederò con la convocazione di una nuova riunione della commissione”, ha affermato Verrico. “Il nostro obiettivo sarà quello di conoscere come stanno procedendo i lavori di smantellamento e nello stesso tempo di chiedere alla Sogin di tenerci informati su ogni movimento. E’ un loro dovere etico- continua Verrico- visto che stanno lavorando sul nostro territorio, metterci a conoscenza di qualsiasi movimento anche solo di trasferimento di materiale da una parte all’altra”. Sempre nel corso della riunione della commissione il sindaco Aldo Izzo ha messo a conoscenza dei rappresentanti delle associazioni l’incontro che ha avuto qualche tempo fa con il procuratore capo della Repubblica Lembo dal quale è emerso che le indagini sono ancora in corso ma da un primo accertamento pare che non debbano esserci notizie allarmanti in merito alla salute dei cittadini. “Fino ad ora rispetto a tutto quello che è stato controllato non è emersa alcuna criticità”, ha assicurato il sindaco. A quanto pare anche l’arrivo della Guardia di Finanza ha rappresentato solo un intervento di ordinaria amministrazione, ma nulla di preoccupante emerge dal lavoro di decommissioning. Stessa cosa anche per i carotaggi effettuati qualche settimana fa nel terreno antistante la centrale nucleare.

 

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo