Conferenza dei sindaci ATO4 Latina: Consigliere Paola Villa (Formia). Primo punto all’ordine del giorno. Impianti di trattamento fanghi di depurazione…. Impianti di rifiuti e nessuno informa i cittadini

Il prossimo 8 febbraio, si terrà la Conferenza dei Sindaci dell’ATO4 Latina, la prima con il nuovo presidente Gerardo Stefanelli.

I punti all’ordine del giorno sono:

1. Fondi PNRR Avviso M2C; Investimento; Linea intervento C – “Approvazione della proposta progettuale per il trattamento FANGHI DI DEPURAZIONE”;

2. Regolamento di Contabilità – Approvazione;

3. Regolamento del Servizio Economato – Approvazione;

4. Nomina componenti Ufficio di Presidenza.

IMPORTANTE soffermarsi sul primo punto all’ordine del giorno: si richiede, infatti, di approvare una proposta progettuale per il trattamento dei fanghi (impianto trattamento rifiuti) che fuoriescono dagli impianti di depurazione.

Il progetto, dal valore complessivo di circa 10 milioni di Euro, prevede la realizzazione di due impianti di essiccazione solare ( impianti di trattamento rifiuti localizzati uno ad Aprilia e l’altro a Minturno ( zona Pantano dietro il Teatro Romano: Vedi foto allegata

Già nel 2016 Acqualatina aveva avviato un progetto per la realizzazione di un differente impianto per il trattamento e smaltimento dei fanghi di depurazione; l’impianto è stato autorizzato, dalla Provincia di Latina, lo scorso settembre in un sito al confine tra Latina e Sermoneta a cui, dunque, andrebbero ad aggiungersi questi ulteriori due impianti.

Molto dettagliato è il progetto tecnico che Acqualatina porterà in approvazione il prossimo martedì 8 febbraio, in cui rusultano ben descritti e graficizzati gli impianti di essiccazione solare da realizzare.

Certo la stessa tecnologia, la SOLIA MIX, è prodotta dalla VEOLIA Water Technologies (come da foto allegate), la stessa VEOLIA che è la parte privata di Acqualatina.

A questo punto ci si chiede:

– trattandosi comunque di due impianti di gestione di rifiuti (uno ad Aprilia e l’altro a Minturno), rientrano nel piano regionale e provinciale di gestione dei rifiuti? Se si, se ne diano chiarimenti, delibere di approvazione con allegati.

– C’è stata una consultazione sulla materia, come consiglia la norma dei portatori di interesse ( associazioni ambientaliste, comitati di cittadini, associazioni di categoria, istituzioni locali)?

In realtà, dopo circa otto mesi dall’ultima Conferenza dei Sindaci, ci saremmo auspicati che l’ordine del giorno avesse previsto una seria discussione sulle partite pregresse e sui possibili ristori per i cittadini al verificarsi dei frequenti episodi di non potabilità idrica.

Ma i fondi del PNRR fanno gola e i fondi sui rifiuti fanno gola anche di più, se poi la tecnologia da vendere o da comprare è del privato gestore, allora fanno molto ma molto gola.

E al cittadino si soffoca….la gola

La Consigliera Comunale Paola Villa