Contributi agli inquilini morosi incolpevoli residenti nel Comune di Fondi

Le3cshop

È stato pubblicato sul sito del Comune di Fondi un avviso per la concessione di contributi agli inquilini morosi incolpevoli titolari di contratto di locazione.

Si tratta di un cosiddetto “bando aperto”, finalizzato alla valutazione da parte dell’Ente delle domande dei soggetti richiedenti senza termini ma fino ad esaurimento delle risorse regionali disponibili.

Tali fondi sono destinati al moroso incolpevole ossia l’inquilino che si trova in situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone di locazione per la perdita del lavoro o a causa di una consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare, per il mancato rinnovo del contratto ma anche perché in cassa integrazione o affetto da una malattia grave.

Per presentare domanda non ci sono termini ma essere un ultrasettantenne, un minorenne, una persona con invalidità accertata del 74% o in carico ai servizi sociali dell’Ente rappresenta un criterio preferenziale.

Per accedere alle risorse stanziate è necessario avere i seguenti requisiti:

  • essere titolare di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali Al, A8 e A9 e gli alloggi di edilizia residenziale pubblica destinati all’assistenza abitativa) e risiedere nell’alloggio oggetto di sfratto, da almeno un anno;
  • avere un reddito I.S.E.E non superiore ad euro 35.000,00 o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore I.S.E.E. non superiore ad euro 26.000,00;
  • essere destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida;
  • essere destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità senza citazione per la convalida. In tal caso è necessaria autocertificazione nella quale è dichiarata, in ragione dell’emergenza COVID-19, una perdita del proprio reddito ai fini IRPEF superiore al 20%. La riduzione del reddito può essere certificata attraverso l’ISEE corrente o, in alternativa, mediante il confronto tra l’imponibile complessivo derivante dalle dichiarazioni fiscali 2021/2020;
  • non essere titolare, con riferimento a ciascun componente del nucleo famigliare, di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione, nella provincia di residenza, di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.

Cliccando questo link è possibile trovare la domanda di contributo, che deve essere sottoscritta sia dall’inquilino moroso che dal proprietario dell’immobile e consegnata in busta chiusa presso l’ufficio protocollo del Comune di Fondi, il modello di certificazione e il bando completo.