Cori: ADDIO GUGLIELMINA GATTAMELATA, CI HA LASCIATI LA NONNINA PIU’ ANZIANA DI CORI

È morta Guglielmina Gattamelata, la donna più anziana di Cori. Se n’è andata la notte di Natale, lasciando 3 nipoti e 5 pronipoti. Due mesi e mezzo fa aveva compiuto 102 anni, festeggiando il suo compleanno presso la casa di riposo «Villa Ascenzia» di Giulianello, dove dimorava da qualche tempo.

Una grande festa per il raggiungimento di un importante traguardo, alla quale avevano partecipato in tanti. Oltre ai familiari e agli altri ospiti del centro, numerosi amici e concittadini. Anche il Sindaco Tommaso Conti aveva portato i suoi personali omaggi e quelli dell’Amministrazione comunale. Oggi l’Ente e l’intera comunità si uniscono al lutto con le più sentite condoglianze.

IL RICORDO. Guglielma, secondogenita di quattro figli, era nata l’8 ottobre 1911 a Cori, da mamma Angela e papà Alfredo, conducendo un’esistenza tranquilla ed appartata, prima in compagnia delle sue sorelle, Maria la primogenita e Graziella la terza, e di suo fratello Domenico, nella casa di famiglia immersa nel verde della parte alta e riparata del paese, dove visse solo marginalmente i drammi delle due guerre mondiali.

In seguito trascorse la sua vita nella casa di via Goldoni, nel centro storico di Cori valle, insieme alla sorella Maria, con la quale condivise una scelta all’epoca assai coraggiosa, quella di non sposarsi. È stata una delle migliori sarte coresi: si dedicò con passione e totale abnegazione all’arte del cucire, mestiere che l’ha accompagnata fino alla vecchiaia inoltrata, quando ancora si dilettava a trapuntare vestitini per i suoi bisnipoti, regalandole innumerevoli soddisfazioni.