Cori: IUC, TASI, TARI E IMU. Consiglio comunale del 27 maggio

Il Paese delle meraviglie a Minturno


IUC, TASI, TARI ed IMU. Si torna in aula per il quinto Consiglio comunale di Cori del 2014, il sedicesimo della seconda legislatura Conti. L’assise è stata convocata per domani pomeriggio, martedì 27 maggio, alle ore 16.00. Consueta apertura con le interrogazioni e le interpellanze della minoranza, poi il dibattito sugli altri quattro punti all’ordine del giorno. L’assemblea dovrà infatti pronunciarsi sull’approvazione del Regolamento dell’Imposta Unica Comunale e sulla determinazione delle tariffe riguardanti la Tassa sui Servizi Indivisibili, la Tassa sui Rifiuti e l’Imposta Municipale Unica.

L’ultima seduta dell’8 maggio si era conclusa con l’approvazione da parte della maggioranza del rendiconto di gestione 2013 chiuso con un disavanzo di 450.000 € dovuto alla gestione delle passate poste di bilancio, i cosiddetti residui. Un deficit che l’Amministrazione comunale intende risanare nel giro di due anni con un incisivo piano di razionalizzazione del patrimonio immobiliare. Nel consuntivo del 2013 è stato evidenziato anche l’effetto del federalismo fiscale sui bilanci dei Comuni, ovvero la costante riduzione dei trasferimenti da parte dello Stato e il conseguente aumento graduale delle imposte locali.

“La novità della IUC è la TASI– precisa l’Ass.re al Bilancio Mauro De Lillis – la tassa diretta alla copertura dei costi dei servizi indivisibili, ovvero quei servizi, prestazioni e attività del Comune la cui utilità ricade omogeneamente su tutta la collettività. Un tempo questi servizi erano finanziati in gran parte dai trasferimenti dello Stato ma ora i Comuni dovranno iniziare a coprire questi costi con risorse proprie, cioè con la TASI”.

le3cshop.com