Cori – PITTURA E STORIA SOCIALE A CORI TRA IL XV E IL XIX SECOLO

I.T.E. Tallini Castelforte

Cori«Pittura e storia sociale a Cori tra il XV e XIX secolo». La Sala Conferenze del Museo della Città e del Territorio di Cori si prepara ad accogliere il terzo ciclo di conferenze, convegni e presentazioni, con interventi autorevoli di relatori noti al mondo accademico per i loro importanti contributi di approfondimento di temi indispensabili per la conoscenza della storia locale.

Sarà possibile poi seguirli in streaming sul canale www.youtube.com/user/museocoriTV. Un’efficace collaborazione tra la Direzione Scientifica del Museo, l’Associazione Culturale «Arcadia» e l’Amministrazione Comunale di Cori, che da ottobre a dicembre proporrà un allestimento, come al solito di altissimo livello culturale.

La nuova serie inizierà sabato 4 ottobre, alle ore 17.00, con la presentazione del volume «La Castiglia in Marittima. L’Oratorio dell’Annunziata nella Cori del Quattrocento», a cura di Clemente Ciammaruconi, Pio Francesco Pistilli, Gabriele Quaranta (edizioni ZiP). Interverranno il prof. Francisco J. Lobera Serrano – ordinario lingua spagnola Università La Sapienza Roma; il prof. Claudio Falcucci – Scuola Specializzazione Beni Storico – Artistici Università La Sapienza Roma; il prof. Pio Francesco Pistilli – associato Storia dell’Arte Medievale Università La Sapienza Roma.

Sorto nel 1411 a fianco della cappella rurale di S. Silvestro, nel suburbio di Cori, appena fuori porta Romana, l’oratorio della SS. Annunziata rappresenta, con il suo ciclo di affreschi tardogotici, una rara tessera dell’evergetismo della Curia pontificia nella Marittima laziale. Filo conduttore dell’intero cantiere, portato avanti per fasi successive e con intenti differenti, resta indubbiamente la committenza cardinalizia iberica che ha lasciato testimonianza nella composita ed elevata qualità esecutiva delle pitture: un incunabolo diacronico della stagione culturale vissuta da Roma tra il 1410 e il 1430, qui riflessa nelle cospicue sopravvivenze di un oratorio campestre ubicato a breve distanza dall’Urbe e nella periferia meridionale dello Stato della Chiesa, non lontano dal confine con il Regno durazzesco-aragonese di Sicilia.

Prossimi appuntamenti: venerdì 31 ottobre con l’incontro di studi «Le pitture quattrocentesche della cappella dell’Annunziata a Cori: biografia di una comunità»; sabato 29 novembre la presentazione del restauro dei dipinti «Due tele inedite dalla cappella cimiteriale di Cori»; sabato 13 dicembre la lezione – visita «Gli affreschi della Chiesa di S.Oliva e della Cappella del Crocefisso».